Home»Sport»De Zerbi: “Vincere per smaltire subito la finale persa. Sarno non convocato, potrebbe partire”

De Zerbi: “Vincere per smaltire subito la finale persa. Sarno non convocato, potrebbe partire”

Conferenza stampa di Roberto De Zerbi alla vigilia di Foggia-Pontedera e della presentazione ufficiale del Foggia, in programma allo Zaccheria a partire dalle ore 20.30.

Conferenza stampa di Roberto De Zerbi alla vigilia di Foggia-Pontedera e della presentazione ufficiale del Foggia, in programma allo Zaccheria a partire dalle ore 20.30.

Foggia-Pontedera: “Non siamo in una condizione ottimale, ma non lo saranno nemmeno i nostri avversari. Cercheremo di mettere minuti nelle gambe e di vincere per partire subito bene e cercare di smaltire la finale persa contro il Pisa, che personalmente ancora non ho smaltito. Lo spirito è quello di avere più fame, più cattiveria, più convinzione, più decisione rispetto all’anno scorso. Se si prende dal lato giusto l’esperienza dell’anno scorso può servire. Sarà ancora più difficile quest’anno, però se ci approcciamo a questa stagione con più cattiveria può diventare tutto più semplice. Il Pontedera è una squadra organizzata. Hanno perso qualche giocatore importante, ma il blocco è lo stesso. Come con la Lucchese l’anno scorso, è un avversario difficile.”

Mercato: ” Ci sono parecchi giocatori nuovi quest’anno. Qui ho la fortuna di poter condividere i giocatori che prendiamo, quindi se li condivido è perché li ho studiati e li ritengo giusti e idonei al nostro tipo di gioco. Siamo ancora in alto mare comunque sulla fine della composizione della squadra. I nuovi arrivi mi hanno impressionato tutti, spero abbiano capito come interpretare il gioco. Qualcuno è in uscita, anche tra quelli che non erano indiziati inizialmente per uscire. Bisogna fare delle valutazioni sia tecnico-tattiche che di over/under. Sarno potrebbe partire ? Può essere come possono esserlo altri giocatori. Io sono esigente, voglio gente motivata qui. Il centravanti è l’unico ruolo sul quale possiamo fare un’eccezione nell’aspettare, avere tutti al completo sarebbe stato meglio, o avere Padovan sin dall’inizio.”

Iemmello “Per quello che so io, ci sono zero possibilità. E dispiace perché dallo Spezia almeno un margine di trattativa me lo sarei aspettato, visto che quando l’abbiamo preso non sapevano neanche il suo nome. Calaiò non l’abbiamo mai cercato, anche se farebbe la differenza in C. Su Narciso mi dispiace tantissimo che sia stato preso come capro espiatorio di tutto, è un mio fedelissimo, un ragazzo sul quale metto la mano sul fuoco. Gigliotti è una ferita aperta con una coltellata, in cui mi hanno girato anche il coltello dentro. Lui sa il perché e il suo procuratore anche. Non mi aspettavo la modalità con cui è andato via, ma sono cose mie private. Io la penso così. I nostri giocatori di punta alle nostre concorrenti non li diamo. Floriano lo scorso anno ha avuto degli infortuni che non lo hanno mai fatto tornare al cento per cento.”

Squalifica di Vacca “Mai vista una cosa del genere in 23 anni di calcio, anche se lui ha sbagliato, sia chiaro.”

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia Estate: questa sera proiezione del film "Io che amo solo te"

Articolo successivo

Foggia-Pontedera, i convocati