Home»Sport»Camporese: “Per me si apre un nuovo capitolo. Sono già pronto per giocare 90 minuti”

Camporese: “Per me si apre un nuovo capitolo. Sono già pronto per giocare 90 minuti”

Conferenza stampa di presentazione per l'ultimo arrivato in casa rossonera, Michele Camporese

Conferenza stampa di presentazione per l’ultimo arrivato in casa rossonera, Michele Camporese. Ecco le sue parole:

Fares: “Per noi rappresenta un elemento di indubbio valore, mi preme dare il più felice benvenuto a Michele e che sia di buon auspicio per questa avventura nel Foggia calcio”

Di Bari: “Anche io do il benvenuto a Michele, è un calciatore che avevamo già cercato l’anno scorso ma era difficile portarlo qui. Portarlo dalla nostra parte ci permette di andare a rinforzare un reparto difensivo con il suo arrivo. Giocatore completo, fisico e tecnico. Sono convinto che prima o poi tornerà in Serie A perchè ha tutto per giocare in A. Sono molto contento del mercato, penso sia contento anche l’allenatore.”

Camporese: “Ringrazio tutti, per me si apre un nuovo capitolo, sono stato molto contento di venire a Foggia. Una piazza importante calorosa, conosco le piazze del Sud essendo stato a Bari e Benevento. Ce la metterò tutta e cercherò di portare quello che posso dare alla squadra sotto tutti i punti di vista, cercando di raggiungere la salvezza il prima possibile. Ho seguito i playoff contro il Pisa di due anni fa, e conosco anche bene Iemmello. Come tifoseria penso sia una delle migliori della serie, sono contento. Ruolo? Posso giocare sia centro destra che centro sinistra, non ho problemi. Prevalentemente a destra, ma è indifferente.

A Benevento ho vinto un campionato da protagonista, dovevo anche rinnovare poi mi è stato detto che ero finito sul mercato. Mi sono trovato spiazzato, ho fatto delle valutazioni e ho scelto Foggia. Spero di aver fatto la scelta giusta. Le mie caratteristiche? Penso di essere per la categoria tecnicamente abbastanza valido e bravo di testa. Iemmello ed Empereur mi hanno parlato bene di Foggia, ho avuto modo di parlare anche con Pompilio e Guarna. Con Iemmello ho parlato più di tutti, mi ha spinto a venire conoscendo l’ambiente.

La squadra mi ha impressionato in positivo, il livello tecnico è molto alto per la categoria. Sono a disposizione del mister, poi lui farà le valutazioni. Contro l’Entella dovevamo essere un pò più concreti. La Serie B è così, la prima può perdere contro l’ultima in classifica, ogni partita ha veramente ogni storia a sè e può succedere di tutto.

Fisicamente sono pronto anche a giocare 90 minuti.

Mi sono operato due volte al tendine rotuleo, ho avuto due anni e mezzo in cui ho visto più nero che luce. Sono sceso in B a Cesena giocando poco, avevo bisogno di continuità e quindi sono ritornato in B a Bari. A Empoli è stata la mia peggiore annata, poi a Benevento ho conquistato la Serie A. Ora sono arrivato ad un punto della mia carriera nella quale devo pensare ad anno dopo anno.

Il soprannome The Joker? Me lo hanno assegnato lo speaker e altri amici a Benevento perchè secondo loro avevo una doppia personalità.”

 

 

 

 

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia, Fares: "Obiettivo salvezza tranquilla. La squadra è in crescita"

Articolo successivo

Distrutta la tettoia del sito archeologico Faragola: forse è stato un incendio doloso