Home»Segnalazioni»Truffa in zona ospedaliera: prestare attenzione

Truffa in zona ospedaliera: prestare attenzione

La segnalazione di un nostro lettore, Tommaso

Tommaso ci scrive per segnalarci una truffa avvenuta ai suoi danni in zona ospedaliera: prestate molta attenzione!

“Ciao Foggia Reporter,
vi scrivo per segnalarvi una truffa in atto in zona ospedaliera. So che si tratta di una truffa perchè io stesso sono caduto nel tranello di questo lestofante, ma andiamo per ordine.
Una settimana fa mi trovavo in via Rovelli, ero in macchina e aspettavo l’arrivo di un mio amico. Si avvicina un ragazzo molto giovane, 25 anni o poco più, ben vestito e abbastanza educato. Mi supplica di donargli due euro perchè è rimasto senza benzina, in cambio si offre di darmi un paio di sigarette, tutto quello che aveva con se insomma. Appare vergognato, ha persino una macchina migliore della mia.
Insomma, non sono solito dare soldi a sconosciuti, ma il ragazzo era davvero un bravo attore e cosi, con qualche dubbio, decido di dargli i due euro. Rientra nella sua auto, era buio ma mi parve che fosse una Opel Corsa di colore bianco (nuovo modello), e va via.

Fin qui non avevo nessuna prova in mano per poter dire che si trattasse di una truffa. Ieri purtroppo è arrivata la conferma. Mi trovavo parcheggiato in via Telesforo e chi si avvicina? lo stesso identico ragazzo pronto a propinarmi la stessa identica scusa (emblematico il fatto che ad una settimana di distanza non mi abbia nemmeno riconosciuto, sicuramente avrà provato la stessa truffa con decine di automobilisti), io questa volta ovviamente l’ho affrontato a muso duro, ma non ho fatto neppure in tempo a scendere dall’auto che il giovane truffatore si era già dato alla fuga approfittando del buio della sera.

Prestate dunque molta attenzione e se possibile chiamate prontamente la polizia. Il ragazzo ha capelli corti neri, è italiano, alto circa un metro e 70, parla un ottimo italiano, ha un vistoso neo sul viso e come detto è disposto a cedervi delle sigarette, marca Camel nel mio caso. La targa dell’auto inizia con FF”

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
2
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Venezia, Inzaghi: "Onore al Foggia"

Articolo successivo

Cala il sipario sul Festival della Ricerca e dell'Innovazione