Sconfitta esterna per la Diamond contro l’Adria

Un match carico di emozioni, quello che ha visto frapporsi Diamond Basket e ...

Foggia Reporter

Un match carico di emozioni, quello che ha visto frapporsi Diamond Basket e Adria Bari.  Al termine dei quattro tempi regolamentari non è stato possibile decretare un vincitore, si è quindi dovuti ricorrere ad un’extratime.

Nonostante questa dura battuta d’arresto, per molti considerata inaspettata, la Diamond continua a tenere testa alle capoliste Nardò e Vieste, la classifica infatti è rimasta invariata e vede la squadra di capitanata al terzo posto, a soli 4 punti dalla vetta.

Gli uomini di mister Vigilante, si sono resi protagonisti di un’ottima partenza, terminando il primo quarto con uno scarto di ben 16 punti sulla squadra di casa, soprattutto per merito dello statunitense Brantley. L’Adria, dal canto suo, ha continuato ad attaccare senza sconti, spinta da Delli Carri e Albanese che sono riusciti a riportare sui binari giusti il match.

I tempi regolamentari finiscono cosi sul risultato di 99 – 99 con una Diamond incapace di sfruttare ghiotte occasioni ottenute nei secondi immediatamente precedenti allo scadere dell’ultimo quarto. Nell’extratime una Diamond ormai visibilmente stanca e disorientata non ha potuto fare altro che cedere il passo ad un Adria maggiormente incisiva e lucida. A Bari finisce 105 a 99 per i padroni di casa.

Primo parziale: 17-33
Secondo parziale: 46-52
Terzo parziale: 75-71
Quarto parziale: 95-95