Home»Salute e Benessere»Pochi controlli, Asl opta per esami a domicilio

Pochi controlli, Asl opta per esami a domicilio

Prevenzione, bassa l'adesione delle donne in Capitanata agli screening. Vito Piazzolla: "Sedute di screening a domicilio nei punti nevralgici del territorio"

Prevenzione, bassa l’adesione delle donne in Capitanata agli screening. Vito Piazzolla: “Abbiamo previsto di proporre ciclicamente la campagna di sensibilizzazione per aumentare la loro partecipazione”. L’ambizioso progetto dell’Asl che mira a portare la sanità nei territori sta incontrando numerose difficoltà ma la direzione intende intervenire.

“Per andare incontro alle difficoltà oggettive di spostamento della popolazione anziana dei piccoli comuni provvederemo, per quanto possibile, a organizzare sedute di screening mammografico in punti nevralgici del territorio, in modo da farvi confluire le donne dei comuni più vicini, facendo spostare il nostro personale e le apparecchiature e riducendo, in tal modo, i disagi all’utenza” – chiarisce il direttore generale dell’Asl Vito Piazzolla.

Attivate sessanta procedure di assunzione

Riguardo alle dotazioni organiche nei quattro ospedali del territorio (San Severo, Cerignola, Manfredonia, Lucera) e negli ambulatori l’Asl ha annunciato ai sindaci di aver attivato “settanta procedure di assunzione (avvisi di mobilità, concorsi e avvisi pubblici), comprese quelle del personale precario, di cui molte già concluse.

“In questi diciotto mesi abbiamo avviato una serie di processi che mettono al centro i territori. Ciò è stato possibile grazie ai finanziamenti ottenuti: circa cento milioni di euro di cui dieci destinati alla telemedicina che, attraverso la dotazione di tecnologie innovative, permette l’assistenza e la diagnosi a distanza” – aggiunge Piazzolla.

Defibrillatori
Defibrillatori, crediti: ponenteoggi.it

Accedere con maggiore facilità ai servizi

L’Asl investirà otto milioni e mezzo di euro di finanziamenti per implementare il servizio di assistenza domiciliare integrata (Adi) che consentirà alla comunità di accedere con maggiore facilità ai servizi sanitari e sociosanitari, rispondendo alle richieste dei sindaci poi la direzione generale assicura il sostegno della Asl nell’avvio delle procedure di sperimentazione di un sistema di defibrillatori con videosorveglianza. Misure destinate a elevare il livello di sostenibilità dell’assistenza sanitaria pubblica nei comuni.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Il Foggia espugna Cremona ed ipoteca la salvezza. Poker rossonero allo Zini

Articolo successivo

Novanta dissuasori di sosta rovinano un'area di interesse culturale

Nessun commento

Lascia un commento