Attualità

Il borgo di Roseto Valfortore è isolato, il sindaco lancia l’allarme: “Gravi conseguenze per la popolazione”

Il borgo di Roseto Valfortore è isolato da giorni dopo la chiusura della S.P. 130 per un cantiere. Il sindaco del piccolo comune della provincia di Foggia, Lucilla Parisi, lancia l’allarme.

“Come se già non bastasse l’emergenza sanitaria da Covid-19 che danneggiava i diritti di libertà e democrazia di un’intera popolazione, ecco la chiusura al traffico, da parte del dirigente della provincia arch. Emanuele Bux, della SP 130 tratto Monte Crocione-Alberona, causando alla popolazione gravi conseguenze sotto l’aspetto economico e non solo”, ha dichiarato il sindaco Lucilla Parisi.

“Si ricorda – ha continuato il sindaco di Roseto nella nota inoltrata alla Prefettura – che Roseto dispone del servizio di emergenza/urgenze del 118.

Inoltre l’ASL garantisce alla comunità servizi sanitari fondamentali per la salute pubblica.

I commercianti non possono assicurare generi di prima necessità; il distributore di carburante non può garantire il servizio non potendo provvedere alle scort e il servizio di trasporto pubblico è stato sospeso in attesa della transitabilità del percorso alternativo”.

L’isolamente del piccolo comune dei Monti Dauni, purtroppo, non è cosa nuova. Questa estate, per diversi giorni, Roseto Valfortore è stato isolato completamente senza internet e senza telefono.

La situazione degli ultimi giorni, però, è ovviamente più grave considerata anche la drammatica emergenza sanitaria che tutti stiamo vivendo.

Fonte: ilmegafono.eu

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock