Home»Politica»Sanità Foggia, Gatta: “Ancora tagli, ora Emiliano faccia chiarezza”

Sanità Foggia, Gatta: “Ancora tagli, ora Emiliano faccia chiarezza”

Nota di Giandiego Gatta, vicepresidente del Consiglio regionale

“Progressivo depauperamento di strutture sanitarie essenziali per il territorio di Capitanata. Verte sugli ospedali di Cerignola, Manfredonia e San Severo l’interrogazione che ho depositato diretta all’assessore-presidente Emiliano, con cui chiedo lumi sul futuro dei nosocomi in un quadro ancora di incertezze per il Piano di Riordino”.

Così Giandiego Gatta, vicepresidente del Consiglio regionale. “Un Piano -aggiunge- da cui non emerge alcuna soluzione alle criticità che affliggono i tre presidi sanitari, che invece ne escono con ulteriori tagli, i quali si aggiungono a quelli operati già negli anni precedenti. Inoltre, balza evidentemente all’occhio la costante penalizzazione dei servizi in Capitanata, specie per quanto attiene all’ospedale di base. C’è da capire, infatti, in che modo e se la Giunta pugliese intenda consentire alle strutture in questione (Manfredonia) di mantenere in vita le Unità Operative e se siano previsti ulteriori ridimensionamenti (in tal caso, pleonastico dirlo, ci aspettiamo precisazioni dal governo sulle ragioni sottese alle scelte). Infine, c’è il nodo del personale: da anni a questa parte, la sanità foggiana sconta una carenza ormai atavica di unità negli organici. Vogliamo sapere se si consentirà, a tal proposito, l’espletamento dei concorsi già banditi e non ancora espletati e la sostituzione del personale assente per vari motivi. Perché è ovvio -conclude Gatta- che se non si procederà in tale direzione, sarà impossibile rendere operativi reparti già in sofferenza e si potrebbe incorrere certamente in altri gravi disservizi, a spese della collettività”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Building Apulia 2017. Aperte le iscrizioni al gruppo di lettura

Articolo successivo

Danneggiamento statua del Viaggiatore, individuati i responsabili