Home»Politica»Rifiuti, interrogazione M5S: “Assicurare che i Comuni rispettino obiettivi di raccolta differenziata”

Rifiuti, interrogazione M5S: “Assicurare che i Comuni rispettino obiettivi di raccolta differenziata”

L'interrogazione è indirizzata all’Assessore all’Ambiente Domenico Santorsola e all’Assessore al Bilancio Raffaele Piemontese.

“La Regione solleciti e assicuri una maggiore responsabilizzazione degli amministratori comunali pugliesi, allorquando omettano qualsiasi attività di vigilanza e di controllo sull’esatto adempimento delle prescrizioni di legge in materia di raccolta differenziata dei rifiuti e non adottino gli opportuni provvedimenti nei confronti dell’appaltatore inadempiente agli obblighi previsti dal contratto di servizio per la gestione del ciclo dei rifiuti, al fine di evitare che le spese per i mancati adempimenti degli enti preposti si trasformino in maggiori carichi fiscali per i contribuenti”, questo il contenuto dell’interrogazione regionale depositata dal capogruppo pugliese M5S Antonio Trevisi e dai portavoce Antonella Laricchia e Mario Conca.

In numerosi comuni della Regione non è stato attivato per omissioni da parte delle amministrazioni comunali, un adeguato servizio di raccolta differenziata, di conseguenza la determinazione dell’Ecotassa per l’anno 2016 per numerosi comuni ha visto l’attribuzione dell’aliquota massima pari a € 25,82. Ciò è causa di maggiori esborsi dovuti al pagamento da parte dei comuni di oneri aggiuntivi per il conferimento in discarica del materiale che avrebbe dovuto essere destinato proficuamente alla raccolta differenziata.
“È necessario pertanto – proseguono – sollecitare le amministrazioni comunali ad attivare i poteri di indirizzo, di vigilanza e di controllo per assicurare la realizzazione degli obiettivi legislativamente indicati in materia di raccolta differenziata, garantendo che gli stessi siano rispettati anche dall’appaltatore”.

“Analizzando i dati del 2015 – concludono gli esponenti del M5S – classificati per ARO si evince che nessun ARO ha raggiunto gli obiettivi di raccolta differenziata, in particolare il livello più alto è stato raggiunto dall’ARO BAT 2 con una percentuale di raccolta differenziata del 61,73%, seguita dall’ARO BR 3 con un livello del 56,47%, mentre la percentuale più bassa è stata conseguita dall’ARO FG 2 con il 9,45% di raccolta differenziata. Nonostante questi dati non mancano esempi di comuni virtuosi che raggiungono percentuali di raccolta differenziata che vanno anche oltre gli obiettivi stabiliti per legge superando il 70%, a dimostrazione che la predisposizione di un adeguato servizio di raccolta differenziata contribuisce al conseguimento degli obiettivi di legge”./comunicato

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
2
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Festival del Nerd, presentato il programma della seconda edizione

Articolo successivo

I pianisti Monaco e Solimando presentano Moszkowski