Home»Politica»Regione Puglia, i consiglieri del M5S si tagliano lo stipendio

Regione Puglia, i consiglieri del M5S si tagliano lo stipendio

Lo avevano promesso in campagna elettorale e così è stato: gli otto consiglieri regionali pugliesi pentastellati hanno deciso di rinunciare a 117mila euro.

Lo avevano promesso e così è stato: gli otto consiglieri regionali del M5S hanno deciso di rinunciare a 117 mila euro, frutto dei primi 5 mesi di mandato, mettendoli a disposizione del territorio pugliese.

Gli otto consiglieri protagonisti del bel gesto sono Rosa Barone (foggiana), Gianluca Bozzetti, Mario Conca, Cristian Casili, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia, Antonio Trevisi e la ex consigliera Viviana Guarini. “È una gioia per noi cittadini nelle istituzioni poter restituire parte dei nostri stipendi ai pugliesi come avevamo promesso in campagna elettorale – hanno dichiarato i rappresentanti del M5S -. Non era mai successo nulla di simile prima del Movimento 5 Stelle e questa è una delle grandi rivoluzioni positive che il nostro gruppo ha portato nella politica italiana”

L’utilizzo dei fondi sarà deciso dai cittadini attraverso un sondaggio online: “Come sempre ci piace decidere insieme ai cittadini ed anche questa volta decideremo insieme ai cittadini pugliesi a quale iniziativa, progetto o emergenza del nostro territorio, destinare questi fondi”, fanno sapere gli otto. Le idee più meritevoli saranno sottoposte ad una votazione, per decidere la restituzione definitiva a gennaio, nel “Restitution Day”.

“Tre sono le stelle polari di questa iniziativa – spiegano i pentastellati -: coerenza, trasparenza e condivisione. Il nostro regalo di Natale per tutti i pugliesi è la speranza che anche la politica italiana possa finalmente tornare ad aiutare i cittadini e ad occuparsi con passione e competenza dei problemi del nostro meraviglioso Paese”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Natale a Foggia, cambia di nuovo la viabilità

Articolo successivo

Il brindisi più esclusivo del Capodanno 2016? È foggiano