Home»Politica»Promodaunia: riaprono i Musei della Provincia di Foggia

Promodaunia: riaprono i Musei della Provincia di Foggia

Con la sottoscrizione dei contratti con la Promodaunia, da parte dei dipendenti dell’ex Diomede srl, ripartono i servizi presso i musei provinciali, l’infopoint e l’osservatorio turistico.

Riaprono i Musei della Provincia di Foggia. Con la sottoscrizione dei contratti con la Promodaunia, da parte dei dipendenti dell’ex Diomede srl, ripartono i servizi presso i musei provinciali, l’infopoint e l’osservatorio turistico.

Sull’argomento la Presidente di Promodaunia, Rosa Cicolella, dichiara: “Adesso si che siamo pienamente operativi, con tanti sforzi da parte di tutti, abbiamo salvaguardato i servizi ed i livelli occupazionali, davvero un’impresa importante in un percorso lineare compiuto con la Provincia. Mi auguro che con eventuali regionalizzazioni e scelte del Governo improntate sull’occupazione e su investimenti per la cultrura si possano dare ulteriori certezze ai diversi soggetti impegnati nel settore. Prioritario era riattivare le strutture e far tornare al lavoro i dipendenti”.

Il Presidente della Provincia, Francesco Miglio, commenta: «Riaprire i musei provinciali, l’infopoint e l’osservatorio turistico era tra gli obiettivi dell’Ente per incrementare l’offerta culturale della Capitanata. Una scelta giusta quella fatta dal Consiglio Provinciale di individuare nella Promodaunia la destinataria dell’affidamento dei servizi in passato assolti dalla Diomede. La Provincia di Foggia si è sempre caratterizzata negli anni con importanti investimenti per i contenitori culturali, che non possono restare chiusi, devono essere fruibili all’utenza per dare un segnale di positività e di compiuto rilancio delle attività culturali in un momento particolare e delicato nella storia dell’Amministrazione».

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Dylan Dog in mostra alla Biblioteca di Foggia

Articolo successivo

Immigrati in corteo a Foggia, Cera: «Protesta contro lo sfruttamento in agricoltura»