Home»Politica»Cittadini onesti ripuliscono Piazza Padre Pio, Landella ringrazia

Cittadini onesti ripuliscono Piazza Padre Pio, Landella ringrazia

Il sindaco rivolge un plauso

Il primo cittadino, Franco Landella, ha voluto rendere omaggio ai cittadini di “Foggia Sovrana”, i quali si sono rimboccati le maniche per difendere Piazza Padre Pio, e le sue statue, dall’incuria e dal vandalismo. Ecco le parole del primo cittadino riportate sui social

“Rivolgo un plauso ai cittadini che, ieri mattina, si sono impegnati in forma del tutto volontaria, nella pulizia delle statue situate in Piazza Padre Pio imbrattate da vandali.
È questo lo spirito con il quale bisogna vivere la cittadinanza attiva: oltre che formulare critiche, bene accette solo se costruttive, bisogna dimostrare l’amore per la propria città e la voglia di contribuire attivamente al suo progresso e al miglioramento del suo aspetto. Ringrazio, a nome della Città, della sua Amministrazione e a titolo personale, i soci di “Foggia Sovrana” per aver impiegato tempo, energie e anche risorse personali per riportare ad un aspetto decoroso quello che altri foggiani incivili ed evidentemente incapaci di far funzionare il cervello, avevano sporcato. Anche in questo caso, come sta accadendo per i teppisti che hanno danneggiato la statua del viaggiatore, l’Amministrazione si impegnerà ad individuare gli autori dell’atto vandalico, ripugnante e insensato, per denunciarli alle forze dell’ordine e dare un segnale di ferma volontà nel contrasto a questi gesti che sono i primi passi per sconfinare dalla maleducazione -favorita dall’inerzia e dall’incapacità educativa di alcune famiglie- alla criminalità vera e propria.
Farò contattare al più presto “Foggia Sovrana” per ricevere in Comune e ringraziare di persona gli autori di questa iniziativa lodevole che deve servire da esempio a tanti altri foggiani. Basterebbe anche solo segnalare per tempo il compimento degli atti di inciviltà alle autorità per consentire una più efficace e capillare repressione oltre che applicazione delle sanzioni previste dalla legge, dato che gli stupidi che trascorrono le serate a sporcare i monumenti non capiscono altro che multe e giorni di galera”

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Ufficiale: Riverola alla Reggiana

Articolo successivo

Schianto elicottero in Abruzzo: un foggiano tra le vittime

Nessun commento

Lascia un commento