Home»Politica»Campi Diomedei: Landella si reca a Roma presso il Ministero

Campi Diomedei: Landella si reca a Roma presso il Ministero

Ecco le parole del primo cittadino dopo l'incontro

Campi Diomedei, incontro tra il sindaco di Foggia, Franco Landella, l’assessore comunale al Legale e Contenzioso, Sergio Cangelli, il Direttore Generale del MiBAC, Gino Famiglietti, e la Soprintendente ad interim della SABAP per le province di Foggia e BAT, architetto Maria Giulia Picchione

Il sindaco di Foggia, Franco Landella, e l’assessore comunale al Legale e Contenzioso, Sergio Cangelli, hanno incontrato questa mattina a Roma il Direttore Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Gino Famiglietti, e la Soprintendente ad interim della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Foggia e BAT, architetto Maria Giulia Picchione. Al centro dell’incontro l’annullamento dell’autorizzazione rilasciata il 25 gennaio scorso dalla Soprintendenza, con riferimento alla realizzazione del progetto del Parco Archeologico Campi Diomedei.
Nel corso del lungo colloquio, cordiale e costruttivo, il Comune di Foggia ha confermato la bontà dell’idea progettuale autorizzata a gennaio, ribadendo la propria posizione circa l’opportunità di impugnare il provvedimento di annullamento dell’istanza autorizzativa dinanzi al TAR.
Nelle more del deposito del ricorso da parte dell’Ente di Palazzo di Città, le parti hanno stabilito di verificare nel merito e “sul campo” la situazione. In particolare, il DG Famiglietti e la Soprintendente Picchioni si sono impegnati a visitare di persona l’area destinata al Parco Archeologico Campi Diomedei, in modo da valutare insieme all’Amministrazione comunale eventuali soluzioni che, senza modificare l’idea progettuale in modo sostanziale, possano permettere una migliore valorizzazione dei vincoli cui sono sottoposti i luoghi.

Ecco le parole di Landella dopo l’incontro:

“Nell’incontro di questa mattina a Roma con il Direttore Generale del Mibac, Gino Famiglietti, e la Soprintendente ad interim della Soprintendenza Archeologia per le province di Foggia e BAT, Maria Giulia Picchione, abbiamo confermato la bontà dell’idea progettuale autorizzata a gennaio del Parco archeologico #CampiDiomedei, ribadendo la nostra posizione circa l’opportunità di impugnare il provvedimento di annullamento dell’istanza autorizzativa dinanzi al TAR.

Nelle more del deposito del ricorso da parte del Comune di Foggia, abbiamo stabilito di verificare nel merito e “sul campo” la situazione. In particolare, il DG Famiglietti e la Soprintendente Picchioni si sono impegnati a visitare di persona l’area destinata al Parco Archeologico Campi Diomedei, in modo da valutare insieme all’Amministrazione comunale eventuali soluzioni che, senza modificare l’idea progettuale in modo sostanziale, possano permettere una migliore valorizzazione dei vincoli cui sono sottoposti i luoghi”

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Aggressione autista ATAF: lo sdegno di Landella

Articolo successivo

Hunt Offender: ancora controlli da parte della Polizia Locale