Home»Politica»Blocco Studentesco: “Accordo Miur-McDonald: ennesima pagliacciata”

Blocco Studentesco: “Accordo Miur-McDonald: ennesima pagliacciata”

La protesta del Blocco Studentesco è, ancora una volta, densa di sarcasmo: gigantografie del premier Renzi in procinto di sfilarsi la maschera da clown sono state piazzate fuori dai negozi americani sparsi sul territorio pugliese.

Fa molto discutere l’accordo siglato tra il Miur e il colosso americano McDonald, presso i cui punti vendita verranno attivati dei percorsi per la realizzazione dell’alternanza scuola-lavoro, resa obbligatoria dalla discussa riforma scolastica, “Buona scuola”. La protesta del Blocco Studentesco è, ancora una volta, densa di sarcasmo: gigantografie del premier Renzi in procinto di sfilarsi la maschera da clown sono state piazzate fuori dai negozi americani sparsi sul territorio pugliese.

“L’obiettivo formativo di questi percorsi dovrebbe essere quello di completare la formazione degli studenti, fornendo loro capacità pratiche che non potrebbero acquisire tra i banchi di scuola. Troviamo in primo luogo poco chiaro il nesso di causalità che lega quelle che sono le conoscenze fornite da un liceo o da un istituto tecnico – si legge in una nota del Blocco Studentesco – con il preparare o distribuire hamburger e patatine fritte. Per quanto sia importante avvicinare i giovani al mondo del lavoro, dovrebbe comunque esserci una sorta di continuità nella formazione personale, non riscontrabile a livello pratico secondo quanto previsto dal ministro Giannini.”

“In secondo luogo, crediamo sia un’offesa alla cucina italiana, fiore all’occhiello del nostro Paese, pensare che i giovani possano imparare l’arte del cucinare in una catena americana che tutto rappresenta, tranne la nostra tradizione. Quest’accordo, dunque, oltre ad essere privo di finalità formative, è anche un insulto all’arte culinaria che ci contraddistingue nel mondo. Ancora una volta questa riforma si rivela una pagliacciata – conclude la nota – se ne sarà accorto anche il primo ministro, scegliendo un clown come mascotte per rappresentare il mondo del lavoro?”

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Renzi sabato a Foggia? NO grazie. I giovani di Forza Italia scendono in Piazza contro la Riforma Costituzionale

Articolo successivo

Presentazione del romanzo "Lenacica ride sempre" di Marco Iacobucci

Nessun commento

Lascia un commento