Home»News Foggia Calcio»Foggia, che beffa. Il Pescara vince 1-0. Mazzeo fallisce un rigore.

Foggia, che beffa. Il Pescara vince 1-0. Mazzeo fallisce un rigore.

I rossoneri sciupano e alla fine vengono beffati dalla rete di Gravillon. Terza sconfitta consecutiva per Grassadonia. Mazzeo fallisce un calcio di rigore.

Il Foggia viene sconfitto per 1-0 allo Stadio Adriatico di Pescara e resta ancorato all’ultimo posto in classifica con un pesantissimo -5 da recuperare. Si tratta della terza sconfitta per gli uomini di Grassadonia, dopo quelle di Crotone e Palermo che avevano fatto scattare l’allarme. Decisiva la rete di Gravillon al 73′, tre minuti dopo il calcio di rigore fallito da Mazzeo. Una vera beffa per i rossoneri fino a quel momento padroni del campo ma troppo spreconi.

Buon primo tempo dei rossoneri, che provano a fare la partita. Dopo appena quattro minuti destro di Carraro da fuori area che termina di un soffio a lato. Al 17′ sinistro di Mazzeo respinto da Ciofani, cinque minuti più tardi é Chiaretti, imbeccato da Kragl, ad impensierire Fiorillo che blocca evitando il tap-in di Mazzeo. Ancora Chiaretti pericoloso al 34′: il suo sinistro termina a lato. Si conclude la prima frazione di gioco sul punteggio di 0-0.

Al 48′ clamorosa occasione sciupata da Camporese che tutto solo fallisce a tu per tu con Fiorillo, che aveva respinto una conclusione di Chiaretti. L’ex Cittadella sembra il più in palla tra i rossoneri e ci prova ancora al 55′, senza fortuna. Grassadonia inserisce l’artiglieria pesante per provare ad ottenere i tre punti ed inserisce Galano al 65′ al posto proprio di Chiaretti. Passano tre minuti e l’ex attaccante del Bari si guadagna un calcio di rigore. Dal dischetto, Mazzeo colpisce la traversa. Si dispera in panchina Grassadonia.

Al 72′ arriva la beffa. Cross di Memushaj e colpo di testa di Gravillon che supera Bizzarri portando in vantaggio i biancazzurri. 

Grassadonia inserisce anche Cicerelli per Loiacono al 75′, e tre minuti dopo lo stesso Cicerelli crossa per Mazzeo: colpo di testa e prodezza di Fiorillo. E’ l’ultima emozione della partita. Non basta l’ingresso di Gori che prende il posto di Carraro a quattro minuti dal termine e i cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro Pillitteri di Palermo.

Il Pescara vince 1-0 condannando i rossoneri alla terza sconfitta consecutiva.

 

Le formazioni:

PESCARA: Fiorillo, Ciofani, Gravillon, Perrotta, Del grosso, Memushaj, Kanoutè, Brugman, Mancuso, Monachello, Capone.
In panchina: Kastrati, Campagnaro, Machin, Fornasier, Balzano, Cocco, Marras, Palazzi, Crecco, Antonucci, Melegoni, Del Sole.
Allenatore: Giuseppe Pillon.

FOGGIA: Bizzarri, Loiacono, Camporese, Martinelli, Zambelli, Agnelli, Carraro, Deli, Kragl, Chiaretti, Mazzeo.
In panchina: Sarri, Noppert, Ranieri, Tonucci, Cicerelli, Galano, Gerbo, Boldor, Arena, Ramè, Busellato, Gori.
Allenatore: Gianluca Grassadonia.

Rete: Gravillon 73′

Ammoniti: Memushaj, Pepin, Perrotta, Ciofani (Pescara); Deli, Loiacono (Foggia)

Arbitro: Pillitteri di Palermo

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Dove vedere Pescara Foggia

Articolo successivo

Picchia e rapina un'amica lasciandola sanguinante sul ciglio della strada