Home»News Foggia Calcio»Crotone-Foggia, Stroppa: “Sono stati due anni meravigliosi che porterò sempre nel mio cuore”

Crotone-Foggia, Stroppa: “Sono stati due anni meravigliosi che porterò sempre nel mio cuore”

Conferenza stampa di Giovanni Stroppa, ex allenatore del Foggia ed attuale allenatore del Crotone, in vista del match che vedrà opporsi i calabresi ai rossoneri.

“Senza certe caratteristiche che hanno reso famoso il Crotone, come quella della fame e cattiveria, non vai da nessuna parte”. Giovanni Stroppa suona la carica in vista dell’impegno di domenica sera contro il Foggia, una sfida che evoca ricordi freschissimi per l’ex tecnico dei satanelli, sulla panchina pugliese fino allo scorso giugno, ma adesso buttato a capofitto nella nuova avventura in rossoblù. A Stroppa il ko di Cittadella non è andato giù, soprattutto per alcune lacune caratteriali, che hanno vanificato anche una prova per certi aspetti positiva: “Ci sono state cose negative e altre buone, e da quelle dobbiamo ripartire”. Il tecnico punta l’accento sulla ‘cattiveria’: “Senza quella non puoi stare in questa categoria – ammonisce il coach – e ho già parlato alla squadra su questo aspetto. Mi aspetto una pronta reazione, perchè dobbiamo iniziare a fare punti”.

Stroppa conosce pregi e difetti del prossimo avversario, ma introduce la sfida ringraziando anzitutto tutto l’ambiente foggiano: “Sono stati due anni meravigliosi che porterò sempre nel mio cuore. Quello che abbiamo fatto è stato incredibile, e devo dire grazie a tutti, società, tifosi, giocatori. E’ stata una bellissima esperienza, ma sono un professionista e adesso la mia testa è soltanto rivolta al Crotone. Conosciamo le qualità della squadra di Grassadonia, ma noi proveremo a mettere in campo le nostre”.

Mancherà lo squalificato Golemic, che sarà sostituito da uno tra Curado, Cuomo e Vaisanen: “Giocherà uno di loro, non è il caso di inventarsi qualcosa di diverso. Probabilmente sposterà Sampirisi in mezzo perchè è quello con le maggiori capacità di interpretare i tre ruoli, e il prescelto giocherà invece sul centro-destra”. La sensazione è che sarà Curado a debuttare dal primo minuto, così come appare probabile che Martella si riprenderà il posto sulla fascia sinistra: “Ho fatto delle scelte dovute anche a una questione di condizione, e Martella, che per me è un punto fermo, era affaticato nella settimana precedente e quindo ho preferito fare altre valutazioni”.

La falsa partenza preoccupa relativamente Stroppa, che predica pazienza ed equilibrio: “La serie B è un campionato insidioso, e sapevamo che il Cittadella ci avrebbe procurato delle difficoltà. Ma abbiamo fatto intravedere scorci di buon calcio, di occupazione degli spazi e di qualità. Tutto questo dovrà essere accompagnato dalla giusta dose di cattiveria, perchè l’approccio dei due tempi di Cittadella non deve più verificarsi”.

Fonte: ilcrotonese.it

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Coltivava marijuana in casa per la vendita: arrestato

Articolo successivo

Incidente stradale nella notte: due 18enni perdono la vita

Nessun commento

Lascia un commento