Cultura e territorio

L’orologio solare di Herdonia

Durante gli scavi del 1970 nel territorio di Ordona è stato trovato un frammento non appariscente di una scultura. Il reperto in calcare, parzialmente cristallino, è parte di un orologio solare greco-romano.

Gli orologi solari erano strumenti utilissimi per indicare l’ora, ma anche la data, secondo la posizione del Sole. Questa suddivisione del tempo aveva i suoi vantaggi: era determinata da fenomeni osservabili nella natura, come l’alternarsi delle stagioni. 

Le ore notturne erano più brevi d’estate, ma in compenso più lunghe d’inverno. Tuttavia, le differenze nella durata delle ore non erano percepibili giorno per giorno.

Frammento dell’orologio solare di Herdonia e ricostruzione dell’intero orologio.
Crediti foto: foto d’archivio.

Per la sua costruzione acentrica, il frammento di Ordona riveste grande valore scientifico.

Come anche gli orologi solari di molti altri luoghi dell’impero romano, divenne un oggetto importante per la suddivisione della vita pubblica, nonchè segno sicuramente di alto prestigio.

Il frammento dell’antica Herdonia rappresenta, infatti, uno dei pochi esemplari di meridiana sferica acentrica.

Fonti: “Herdonia: Scoperta di una città” di Joseph Mertens (Bari, Edipuglia, 1994)

Noemi Di Leva

Leggi tutti gli articoli realizzati per noi da Noemi Di Leva

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock