A Live – Non è la D’Urso il caso delle foggiane discriminate a Milano

"Non affitto ai meridionali, siete come i rom e i neri"

Foggia Reporter

Ieri sera durante la seguita trasmissione di Canale 5 Live – Non è la D’Urso è stato affrontato il caso delle due ragazze foggiane discriminate a Milano, caso che ha fatto il giro del Web negli scorsi mesi.

A settembre, infatti, ha fatto molto discutere la triste e scioccante vicenda che ha visto protagonista una ragazza foggiana, rifiutata a Milano da una signora “salviniana razzista“.

La ragazza e la sua compagna stavano cercando casa e si sono ritrovate a fare i conti con una signora milanese contraria ad affittare loro la sua casa solo perchè meridionali, foggiane.

Un fatto che ci ha riportati indietro nel tempo quando, negli anni 60-70, al Nord, si leggevano cartelli con scritto: “Non si affitta ai meridionali” o “Non si affittano case ai terroni”.

Durante la trasmissione di Barbara D’Urso, andata in onda ieri sera, è stato affrontato il difficile tema della discriminazione, purtroppo ancora molto evidente e presente nel nostro Paese.

Siamo un popolo che discrimina? Questa la domanda che la padrona di casa ha posto ai suoi ospiti e al suo pubblico. La discriminazione per il colore della pelle e perchè meridionali sembra interessare ancora alcuni italiani che portano avanti assurde convinzioni che cadono, inevitabilmente, nella discriminazione dell’altro.