Le rubano l’attrezzatura da Kitesurf mentre ripulisce le spiagge. La triste storia di Aurora

Aiutiamo la giovane Aurora a realizzare il suo sogno

Foggia Reporter

Una nostra lettrice, Giovanna, ci scrive per informarci su quanto è accaduto a sua figlia Aurora.

Ciao, sono Giovanna, mamma di Aurora. Aurora è una ragazza che aveva un sogno, competere nelle gare di kitesurf e per questo si impegnava quotidianamente.

Uno sport impegnativo, anche per le nostre tasche a dir la verità, ma io ho sempre creduto nel valore dei sogni e nella volontà di realizzarli così ho sempre spronato all’azione i miei figli.

Aurora ha lavorato per un anno intero per poter comprare le sue attrezzature. Il mese scorso la sua prima vittoria, secondo posto nella gara regionale disputata in Calabria. Oggi, 1 giugno Aurora voleva raggiungere Vieste dove si stanno svolgendo le europee di surf, sport fratello del kitesurf.

Tuttavia prima di rincorrere la sua passione Aurora si sentiva richiamata dal bisogno di dare il suo contributo per l’ambiente. Così, proprio nel corso di un evento organizzato per ripulire una delle più belle spiagge del Gargano, Calarossa, in solo mezz’ora Aurora si è vista privare di tutto ciò che di più caro aveva e per cui ha lavorato sodo per un anno, i suoi kites, rubati in macchina.

In solo mezz’ora abbiamo visti svanire i frutti di tutti i sacrifici e privazioni fatti per qualcosa in cui tutti crediamo: il suo sogno. 
Donate attraverso il link. Con questo annuncio voglio sensibilizzare tutti e dare uno schiaffo morale alla delinquenza, attraverso la solidarietà di tutti voi, premiando così una ragazza che merita aiutandola a continuare a sperare ed impegnarsi per il suo sogno.

Di seguito il link per poter effettuare una donazione

https://www.gofundme.com/un-sogno-per-aurora