Costume e società

L’arte di rischiare: la pazza storia di Ashley Revell

C’è una scena famosissima, dello storico film “Tre uomini e una gamba”, in cui Giovanni chiede ad Aldo: “E tu hai mai rischiato?”. “Sì – risponde l’altro – una volta. Una volta ho messo 2 fisso a Inter – Cagliari”. Chissà cosa ne penserebbe di questo rischio, di questa fortuna tentata, uno che di rischi ne ha vissuti tanti. Stiamo parlando dell’incredibile storia di Ashley Revell, un giocatore inglese che ha fatto veramente la storia del gambling e della roulette.

Perché? Cerchiamo di scoprirlo insieme. Nato a Maidstone, nel Kent, nel 1971, Revell non è un semplice giocatore. È l’azzardo fatta persona. Tutto risale al 2004, quando aveva 32 anni. La storia, come nelle migliori trame da film, inizia al pub, davanti ad una pinta di birra e con qualche amico al seguito. La pazza idea che viene al gruppo è quella di volare a Las Vegas, il piano, invece, è clamoroso: giocare tutti i loro soldi alla roulette.

Lascia o raddoppia, perdere tutto o diventare ricchissimi. Magari la birra era troppa a quel tavolo, magari i sogni viaggiavano troppo veloci. Non per Ashley Revell, che il giorno dopo si sveglia, magari con un po’ di mal di testa per la sbronza, e pensa ancora a quella pazza idea. “Mi era entrata dentro – racconterà qualche anno dopo – Pensavo che sarebbe stata un’esperienza meravigliosa. All’epoca non ero sposato, non avevo figli ed ero single. Era una cosa da fare in quel momento o mai più”.

L’inglese, di punto in bianco, decide di vendere tutti i suoi averi, raccoglie quanti più soldi possibili e li aggiunge alle 10 mila sterline del suo conto in banca. In questo modo riesce a fare un gruzzoletto di 80 mila sterline: vende il suo Rolex, vende la sua macchina, abbandona la passione per il golf e vende tutte le sue mazze. Alla fine il suo tesoretto arriva all’equivalente di 135 mila dollari, cambiati in fiches al Plaza Hotel & Casino.

Sì, siamo già a Las Vegas. Ashley Revell ha attraversato l’oceano Atlantico è ha deciso di rischiare davvero. E ha deciso di puntare tutto sul rosso. Ed eccolo là, il momento tanto atteso.

Il croupier lancia la pallina, il cuore si ferma, il sangue sembra bloccarsi dentro le vene. Sembrano secondi interminabili, ma la pallina arriva sul 7 rosso. È fatta, ha vinto, ha rischiato e ha portato tutto a casa. Precisamente 270 mila dollari. Qualcosa.

Tutto è stato trasmesso da Sky One attraverso una mini serie chiamata giustamente ‘Double or Nothing‘, ma anche in un documentario dal titolo ‘Investigates: Vegas Winners & Losers’. Dopo quel momento la vita di Ashley Revell è cambiata: con i soldi ha aperto un’azienda di poker e un sito di iGaming Recruitment.

Insomma, ha svoltato. Ha saputo rischiare. Ma chi avrebbe il cuore di fare la stessa cosa?

Redazionale Commerciale

Leggi tutti gli articoli redazionali prodotti dal nostro staff e pubblicati sul nostro sito.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock