Cronaca

Agguato nella notte, spari contro braccianti nel Foggiano. La denuncia: “Secondo raid in 48 ore”

Foggia – “Un’altro agguato questa notte a Torretta Antonacci. Non ci fermeremo e chiediamo sia fatta giustizia”, scrivono dalla Lega Braccianti, un’associazione che mira a restituire dignità ai tanti braccianti che lavorano nelle campagne foggiane e non solo.

A denunciare quanto accaduto nella notte, ancora una volta, è Aboubakar Soumahoro, da sempre schierato dalla parte degli ultimi, degli “invisibili” della nostra terra che ha fondato la Lega Braccianti.

“Questa notte, un gruppo di individui armati ha nuovamente attaccato e sparato sui braccianti, che rientravano nell’insediamento di Torretta Antonacci (Foggia), ferendone alcuni – scrive -. È il secondo raid nel giro di 48 ore. Chiediamo alle autorità competenti di fare piena luce su questi attacchi vergognosi da vigliacchi.

Oggi, come Lega Braccianti, abbiamo convocato un assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori perché questi attentati alla vita di uomini e donne, non piegheranno e non fermeremo la nostra lotta per i diritti e per la dignità socio lavorativa di tutte e di tutti. Non c’é consolazione per il dolore e la rabbia provata, ma continueremo a lottare per questo nostro compagno nella foto e per tutti quelli che sono stati feriti questa notte nell’agguato”.

Quello avvenuto questa notte è il secondo agguato in 48 ore. Nella notte tra il 23 e il 24 aprile, infatti, dei malviventi muniti di armi da fuoco hanno attaccato l’insediamento delle/dei braccianti di Torretta Antonacci nelle campagne foggiane (Puglia). Uno di loro è stato fermato dagli attivisti della Lega Braccianti e consegnato alle forze dell’ordine. Un atto di una gravità inaudita!”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock