Attualità

Foggia, al parco Pantanella cade un grande albero. I residenti sono stanchi: “Qui non è stato fatto nulla”

Foggia – La situazione al parco Pantanella continua a destare grande preoccupazione per gli abitanti della zona e i suoi frequentatori. Oggi l’ennesimo episodio che fa parlare del parco alla periferia della città: un grande albero è caduto.

Questa mattina il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato un’ordinanza con la quale si permette lo svolgimento delle attività sportive individuali all’aria aperta.

Inoltre, ricordiamo che con il dpcm del 26 aprile 2020 firmato dal premier Conte si permette la riapertura dei parchi pubblici.

A Foggia non abbiamo molti parchi e quei pochi che ancora possono offrire zone verdi nelle quali poter praticare sport all’aria aperta e lasciar giocare i bambini non sono ben curate.

“A 13 mesi dalla concessione alla cooperativa Consport del parco Pantanella da parte del comune di Foggia, nulla è stato fatto”, questo lo sfogo di un abitante della zona.

E continua: “Tralasciando l’impiantistica sportiva, purtroppo la vegetazione è cresciuta a dismisura, generando in quest’aerea un vero e proprio ricettacolo di sporcizia, animali e ogni altro oggetto di sudiciume.

In questo periodo così delicato, esporre la popolazione ad un ambiente antigienico è un delitto.

Ognuno di noi si è attivato per difendersi dal Virus ma non fare la sanificazione di questi luoghi vanificherà ogni sforzo profuso”.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock