Cronaca

Foggia, presunte messe nere al cimitero. Minacce all’animalista Melfitani: “Possiamo farti fare la fine del gatto”

Foggia – “La risposta al nostro interesse e denuncia verso il macabro ritrovamento del gatto morto in un ossario del cimitero di Foggia. Questo gentile e felice biglietto mi è stato recapitato presso la cassetta della posta a casa mia. Credetemi a primo impatto non avevo capito il significato, poi ho capito! Che dire…non pensate cari bifolchi che mi fate paura, oppure di intimorirmi”.

Inizia così il post pubblicato sulla pagina Facebook dell’associazione Guerrieri Con la Coda – Protezione Animali e Ambiente e sul profilo personale della Presidentessa dell’Associazione Anna Rita Melfitani con tanto di foto dell’orribile biglietto. L’animalista aveva denunciato il macabro ritrovamento di un gatto morto in ossario del cimitero comunale della città di Foggia.

“Sappiate che andremo avanti per capire cosa sta succedendo nei meandri di Foggia.Con questo invito al silenzio non avete fatto altro che asserire la vostra esistenza e noi faremo di tutto affinché il bene e la giustizia trionfino! – si legge ancora nel post Facebook -. Non dimenticate mai che San Michele uccise il “vostro capo” e che il “nostro capo” è più forte di voi!Un grande ringraziamento va ai Carabinieri della Stazione di San Lorenzo di Foggia che tempestivamente sono arrivati per le prime indagini del caso”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock