Cultura e territorio

Quella volta che sui tetti di Foggia volò il famoso dirigibile Goodyear

Foggia – Non tutti sanno o ricordano che molti anni fa solcò i cieli di Foggia il dirigibille Goodyear, una vera icona dell’aviazione mondiale.

I dirigibili negli anni 70-80 esercitavano un grandissimo fascino, soprattutto sui più piccoli. Questi grandi palloni volanti colorati che ricordavano un po’ le astronavi erano di gran moda in quegli anni e vederli volare rappresentava sempre un momento di divertimento e stupore.

“Fu un evento straordinario del quale purtroppo non vi sono molte tracce”, ricorda il foggiano Tonino la Notte.

E aggiunge: “All’epoca ero contrattista della società proprietaria del dirigibile e mi fu chiesto di partecipare all’ evento pubblicizzandolo ed invitando autorità ed amici.

Fu un’esperienza straordinaria come fu straordinario il volo che a differenza dell’ aereo ti da la possibilità di fermarti nel cielo e da lì ammirare la nostra città”.

A Foggia il famoso dirigibile fu ospitato nell’ aereoporto Gino Lisa negli anni ’70, alcuni foggiani ricordano come data il 1976. Al suo seguito vi erano più di trenta persone che lo controllavano da terra seguendolo con automezzi speciali ed auto.

“Il costo giornaliero era all’ epoca di 6.000.000 al giorno. La navetta era molto piccola, ricordo che a bordo eravamo io, il comandante, il pilota e 3 o 4 miei ospiti. I trenta addetti erano volutamente di trenta nazionalità diverse”, aggiunge il foggiano ricordando l’epoca d’oro dei dirigibili.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock