X

Chiesa dell’Addolorata: una piccola bomboniera nel cuore di Foggia

Avete mai visitato questa affascinante chiesa?

Crediti Foto: Instagram - Andrea Pettolino

Foggia – La nostra città è ricca di antiche e meravigliose chiese che conferiscono un aspetto ancora più suggestivo al nostro centro storico. Tra queste merita di essere menzionata la Chiesa dell’Addolorata.

Una piccola chiesa, una vera e propria bomboniera, nel cuore del capoluogo dauno. Si tratta, sicuramente, di una delle chiese più affascinanti della città di Foggia.

L’edificio si trova in una piccola piazza raggiungibile superando l’omonimo arco (Arco dell’Addolorata) a ridosso di via Arpi, nel cuore della città vecchia. Si tratta di una chiesa molto particolare e affascinante, capace di catturare lo sguardo di chi le passa davanti.

Questa chiesa foggiana è anche sede della confraternita di Maria SS. dei Sette Dolori, confraternita esistente già dal XVII secolo.

Edificata nel XVIII secolo, la Chiesa dell’Addolorata presenta una meravigliosa facciata barocca, arricchita da un grande finestrone centrale ed eleganti volute laterali.

‘La facciata è ispirata alle architetture barocche del famoso architetto napoletano Domenico Antonio Vaccaro: la parte centrale è concava, a differenza di quelle laterali che sono convesse.

La facciata è molto ricca di elementi caratteristici dello stile barocco come le volute e le cornici mistilinee. Al centro della facciata fa bella mostra di sé il finestrone mentre, ai lati della parte superiore, si stagliano due grandi volute’, scrive Alberto Mangano descrivendo questa antica chiesa foggiana che incanta sempre tanti visitatori.

Al suo interno, di grande interesse storico e artistico, vi è l’organo settecentesco, opera dell’organaro foggiano Giovanni Gallo. Sempre all’interno della chiesa si possono ammirare alcune opere meravigliose come la “Sacra Famiglia” di Francesco De Mura, il “Cristo morto portato al sepolcro” dell’artista Vincenzo De Mita e la statua dell’Addolorata, portata in processione in occasione del Venerdì Santo.

Nella zona in cui sorge la Chiesa dell’Addolorata, una piazza in cui sfociano diverse strette stradine del centro storico, si respira un’aria molto particolare, carica di suggestione e mistero.

Categorie: Cultura e territorio