A Foggia sorgerà una casa rifugio per le donne vittime di violenza

Un bellissimo progetto nel capoluogo dauno

Foggia Reporter

Foggia – Tra via D’Addedda e via Lussemburgo sorgerà una casa rifugio per le donne vittime di violenza.

Si tratta di un progetto finanziato dal POR Puglia FESR-FSE per promuovere l’inclusione sociale, la lotta alla povertà ed ogni tipo di discriminazione.

Ad annunciarlo il sindaco di Foggia Franco Landella, che questa mattina ha visitato il luogo in cui sorgerà la casa rifugio per le donne vittime foggiane di violenza.

Ogni anno in Italia sono tantissime le donne che subiscono violenza fisica o sessuale. Ecco alcuni dati Istat. Negli ultimi 5 anni il numero di donne che hanno subìto almeno una forma di violenza fisica o sessuale ammonta a 2 milioni 435 mila, l’11,3% delle donne dai 16 ai 70 anni.

Quelle che hanno subìto violenza fisica sono 1 milione 517 mila (il 7%), le vittime della violenza sessuale sono 1 milione 369 mila (il 6,4%); le donne che hanno subìto stupri o tentati stupri sono 246 mila, (1,2%), di cui 136 mila stupri (0,6%) e circa 163 mila tentati stupri (0,8%).

La casa che sorgerà presto a Foggia accoglierà le donne emarginate, sole e abusate. Un bellissimo progetto che nascerà nel cuore dal capoluogo dauno.