Cultura e territorio

28 maggio 1943, iniziano i bombardamenti sulla città di Foggia: si apre la pagina nera della nostra città

Il 1943 per la città di Foggia fu un anno nero. In quel tragico e indimenticabile anno, infatti, il capoluogo dauno fu devastato dai terribili bombardamenti che si abbatterono sulla città tra maggio e settembre.

Nel 1943 il capoluogo dauno divenne il bersagio dell’aviazione alleata nel corso della sanguinosa, violenta e terribile Seconda guerra mondiale.

La data di inizio è proprio quella di oggi, il 28 maggio del 1943. La prima incursione aerea sulla città di Foggia avvene il 28 maggio ad opera di 12 quadrimotori B-24 (Liberator) partiti dalla base libica di Berka, a pochi chilometri da Bengasi.

Crediti Foto: manganofoggia.it

Oltre 2mila bombe di diverse dimensioni vennero sganciate in quella terribile mattinata di 77 anni fa sull’aeroporto Gino Lisa.

Contemporaneamente furono lanciati dagli aerei tantissimi volantini sulla città. Sui volantini si chiedeva esplicitamente di ribellarsi a Mussolini.

Crediti Foto: manganofoggia.it

I danni registrati al Gino Lisa furono notevoli. Si contarono inizialmente 49 morti tra italiani e tedeschi, e oltre 100 feriti.

Successivamente le vittime quantificate in quel terribile giorno di fine maggio furono 300.

Proprio quei raid dei bombardieri alleati, da lì a poco, avrebbero macchiato di sangue l’estate foggiana di quell’anno, una delle pagine più triste e nere della storia di Capitanata, il cui ricordo mette ancora i brividi.

«Le prime incursioni furono realmente dirette ad obiettivi militari; il 28, il 30 e il 31 maggio furono distrutti l’aeroporto e la stazione ferroviaria, con un complesso di un paio di centinaia di morti e tre o quattro feriti», si legge nella relazione del Monsignor Farina.

Quel maggio così triste e nero preparava la città di Foggia ad un’estate da dimenticare, era l’inizio della fine.

Una bruttissima e straziante pagina di storia della nostra città che costò la vita a migliaia di cittadini e provocò la distruzione di buona parte del capoluogo dauno.

Fonte: manganofoggia.it – Storia di Foggia di Leonardo Scopece


Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock