Categorie: Eventi

Festa della montagna: tra natura, arte e gastronomia dei Monti Dauni

L’evento domenica 20 ottobre

Casalvecchio di Puglia – Un fine settimana nel suggestivo scenario dei Monti Dauni, tra boschi, natura, arte e gastronomia. Per in iniziativa dell’Unione dei comuni Casali Dauni (Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia) e su invito della Consulta delle Associazioni di San Severo, quest’anno il Cai (Club alpino italiano) di Foggia, ha scelto i territori dei Monti dauni settentrionali quale location della “Festa della montagna 2019” in programma domenica 20 ottobre.

L’escursione partirà da Foggia alle ore 8 dalla piazza antistante il liceo “Volta” e da San Severo sempre alla stessa ora da piazza Incoronazione per raggiungere Casalvecchio, quartier generale della manifestazione, dove alle 9 all’interno del parco naturalistico “Linda” i partecipanti saranno accolti con il saluto di benvenuto dai tre sindaci (Pasquale De Vita di Casalnuovo, Noè Andreano di Casalvecchio e Guerino De Luca di Castelnuovo).

Dopodiché inizierà il percorso escursionistico-turistico di circa 10 km.su fondo sterrato, di varia difficoltà e dislivello tra colline, vallate e boschi, di cui uno più breve riservato ai diversabili, toccando i territori dei tre comuni.

Dopo l’escursione i partecipanti (è previsto un numero di oltre 600) si ritroveranno al parco Linda per una piacevole sosta e per partecipare al pranzo all’aperto a base di orecchiette ai profumi dauni, carne al forno con contorno di piselli, torta ai frutti di bosco, vino e acqua.

La sosta pranzo sarà animata con musica, balli popolari, gruppi folk e rievocazioni storiche. Sul posto saranno allestiti stand gastronomici di prodotti tipici locali, nonché dimostrazioni di arti e mestieri delle attività produttive del posto.

Per la partecipazione al pranzo (adulti 12 euro, bambini 6-12 anni 7 euro) i ticket sono disponibili preso il Cai (segreteria@caifoggia.it, 3475654232) e presso i comuni e le pro-loco del posto (3209680635, 3389734673). La festa della montagna, si concluderà nel pomeriggio con la visita  alle bellezze architettoniche dei tre paesi a cura delle pro-loco.

“Chiediamo come sempre ai partecipanti, per amore della natura – è l’appello del presidente del Cai, Ferdinando Lelario – di evitare l’uso di plastica e materiale non riciclabile sia lungo il percorso che nel parco verde in modo da evitare al massimo l’accumulo di rifiuti. Dovrà essere una festa per tutti, adulti e bambini”.

Share
Pubblicato da
redazione