Attualità

Fase 2 in Puglia, Emiliano: “Dal 18 maggio tutti dal parrucchiere e dal barbiere”

Puglia – “Dal 18 maggio via libera per parrucchieri ed estetisti anche senza linee guida Inail”.

Questo il messaggio del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in riferimento alle prossime aperture.

Emiliano ha ribadito che dal 18 maggio saranno i presidenti delle singole regioni italiane a valutare le aperture.

“Il 18 maggio parrucchieri ed estetisti in Puglia riapriranno. E riapriranno in sicurezza prima del 1 giugno grazie al lavoro della Regione Puglia con i rappresentanti del settore e il prof. Lopalco.

Un lavoro fatto mantenendo sempre un dialogo con il Governo nel massimo rispetto istituzionale, come tutti gli aspetti di questa emergenza. Questi sono i risultati e i fatti.Tutto il resto sono chiacchiere.Io sono abituato a poche chiacchiere e molti fatti.

In questo caso i fatti corrispondono ad atti pubblici, chiari e ufficiali. Il 18 maggio tutti i centri di estetica e acconciatura pugliesi potranno riaprire nel rispetto delle prescrizioni della mia ordinanza”, queste le parole di Emiliano in un lungo post Facebook che accompagna un videomessaggio.

IL 18 MAGGIO PARRUCCHIERI ED ESTETISTI IN PUGLIA RIAPRIRANNO IN SICUREZZA

Il 18 maggio parrucchieri ed estetisti in Puglia riapriranno. E riapriranno in sicurezza prima del 1 giugno grazie al lavoro della Regione Puglia con i rappresentanti del settore e il prof. Lopalco. Un lavoro fatto mantenendo sempre un dialogo con il Governo nel massimo rispetto istituzionale, come tutti gli aspetti di questa emergenza. Questi sono i risultati e i fatti.Tutto il resto sono chiacchiere.Io sono abituato a poche chiacchiere e molti fatti. In questo caso i fatti corrispondono ad atti pubblici, chiari e ufficiali. Il 18 maggio tutti i centri di estetica e acconciatura pugliesi potranno riaprire nel rispetto delle prescrizioni della mia ordinanza. Andiamo avanti.Presenti all’incontro anche i rappresentanti di Anci Puglia con il Presidente Domenico Vitto e Giuseppe Giulitto, CNA, Casartigiani, CLAAI, Confindustria, Confartigianato, Confcommercio Puglia, Confesercenti Puglia,Cgil Puglia, CISL e UIL Puglia, gli assessori Gianni Stea, Raffaele Piemontese, Sebastiano Leo, i Presidenti di Commissione Donato Pentassuglia e Filippo Caracciolo, il consigliere Michele Mazzarano, il consigliere del Presidente Domenico De Santis.

Pubblicato da Michele Emiliano su Sabato 9 maggio 2020

Il governatore della Puglia intervenuto ad Agenda, su Sky TG24, ha dichiarato che al momento il grande problema è quello dei tamponi, bisogna stabilire, infatti, quanti ne vanno fatti da ciascuna regione.

“Su questo da Roma devono darci indicazioni chiare”, ha affermato Emiliano, che ha poi aggiunto: “I soldi necessari per tamponi, reagenti e tutto il resto li chiederemo indietro al governo.

Se abbiamo come obiettivo quello di eseguire 15mila tamponi al giorno e il Veneto 100mila, vanno fissati dei tetti per ogni Regione.

Se così non avviene si scatenerà una guerra sugli investimenti e il reperimento di questo materiale”, avverte Emiliano.

Fonte: Ansa

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock