Home»Eventi»Terzo appuntamento della rassegna Cento passi, domani cerimonia di consegna del premio di laurea in memoria del gip Lucia Navazio

Terzo appuntamento della rassegna Cento passi, domani cerimonia di consegna del premio di laurea in memoria del gip Lucia Navazio

All'incontro sul "416 bis" tra gli ospiti anche il vicepresidente dell'associazione Libera, Davide Pati. Durante il dibattito il conferimento del premio istituito dalla Fondazione Buon Samaritano in collaborazione con l'Università di Foggia. Ad aggiudicarselo la dott.ssa Federica Bianchi con una tesi di laurea sui "Profili civilistici dell'usura", a lei una borsa del valore di 1.500 euro

All’incontro sul “416 bis” tra gli ospiti anche il vicepresidente dell’associazione Libera, Davide Pati. Durante il dibattito il conferimento del premio istituito dalla Fondazione Buon Samaritano in collaborazione con l’Università di Foggia. Ad aggiudicarselo la dott.ssa Federica Bianchi con una tesi di laurea sui “Profili civilistici dell’usura”, a lei una borsa del valore di 1.500 euro.
Nell’ambito della rassegna “Terra. Solchi di verità e giustizia / Cento passi verso il 21 marzo” ciclo di incontri che si concluderà appunto il 21 marzo, in occasione della Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie l’appuntamento di domani (terzo del ciclo) sarà incentrato sull‘articolo 416 bis del Codice penale, che nel proprio incipit recita «chiunque fa parte di un’associazione di tipo mafioso, formata da tre o più persone, è punito con la reclusione da dieci a quindici anni». Quello che riconosce l’associazione di tipo mafioso, è un reato introdotto dalla Legge 13 settembre 1982 n. 646 (Rognoni – La Torre dal nome dei suoi promotori): in realtà il 416 bis introdusse, nel nostro ordinamento, un modo nuovo e giuridicamente rivoluzionario di affrontare il fenomeno mafioso, non più delitto isolato ma parte di una strategia collettiva, non più crimine episodico ma risultato della volontà e delle finalità di un’associazione spesso prossima – si sarebbe scoperto di lì a poco tempo – ad enti, strutture e funzionari pubblici. Se ne parlerà dalle 17,00 aula III del Dipartimento di Giurisprudenza (in largo Papa Giovanni Paolo II, Foggia), a prendere parte all’incontro “Dal diritto vigente al diritto vivente: il caso dell’art. 416 bis C.P.” saranno il prof. Maurizio Ricci, Rettore dell’Università di Foggia; il dott. Ludovico Vaccaro, Procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Foggia; il prof. Adelmo Manna, ordinario di Diritto penale all’Università di Foggia (il cui intervento è “I confini mobili dell’associazione per delinquere di stampo mafioso”); il dott. Antonio Laronga, Procuratore aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Foggia (“Origine ed evoluzione della criminalità organizzata operante nella provincia di Foggia”); il dott. Davide Pati, vicepresidente nazionale dell’associazone Libera; infine il dott. Armando Grassi, componente del collegio dei probiviri dell’associazione Avviso Pubblico. L’incontro sarà moderato dalla prof.ssa Angela Procaccino, associato di Diritto processuale penale all’Università di Foggia.
Nel corso dell’incontro verrà attribuito il premio di laurea intitolato alla memoria del Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Foggia dott.ssa Lucia Navazio, prematuramente scomparsa qualche anno fa. Il premio, istituito dalla Fondazione antiusura Buon Samaritano in collaborazione con l’Università di Foggia, consiste nell’attribuzione annuale di due borse dell’importo di 1.500,00 euro ciascuna, destinate a studenti che nelle loro tesi hanno approfondito tematiche di attualità socio-economica con particolare riferimento alla legalità, al corretto utilizzo del denaro, al contrasto all’usura e all’evasione fiscale. Quest’anno la vincitrice è stata la dott.ssa Federica Bianchi, alla quale sarà conferito il Premio Lucia Navazio per la tesi “Profili civilistici dell’usura” (con cui si è laureata in Giurisprudenza durante l’anno accademico 2015/16, relatore prof. Andrea Tucci ordinario di Diritto dell’Economia al Dipartimento di Giurisprudenza).

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Al via "Aspettando il Festival", l'Università di Foggia aderisce all'iniziativa Let's Move for a Better World

Articolo successivo

Ataf, si dimette il presidente Raffaele Ferrantino