Home»Eventi»Foggia come la Silicon Valley: al via lo Startup Weekend

Foggia come la Silicon Valley: al via lo Startup Weekend

Foggia come la Silicon Valley: è la sfida dello Startup Weekend, l'iniziativa, in programma dal 4 al 6 dicembre, per creare una startup in 54 ore.

Foggia come la Silicon Valley: è la sfida lanciata dallo Startup Weekend, l’iniziativa, in programma dal 4 al 6 dicembre prossimo alla Camera di Commercio, che permette di creare una startup in 54 ore.

Il format, ha raccontato stamattina nella conferenza stampa alla Cittadella dell’Economia Valentina Cianci, una delle organizzatrici, arriva da lontano: dalla Kauffman Foundation, negli USA. In sette anni gli Startup Weekend si sono diffusi in tutto il mondo, “perché funzionano”. Il meccanismo è semplice: mettere sul tappeto le idee, trasformarle in progetti e, le migliori, premiarle, dando loro l’opportunità di misurarsi con le sfide del mercato.

L’obiettivo è quello di “risvegliare talenti che hanno bisogno di un incoraggiamento”, ha spiegato un altro degli organizzatori, Giuseppe Savino, nelle ultime settimane salito agli onori della cronaca locale con il progetto VaZapp’. Accanto a lui c’erano gli altri membri del comitato (volontario) che ha organizzato Startup Weekend Foggia: Vincenzo Notaristefano e Salvatore Severo (startupper e Digital Champions), Lorenzo Trigiani (Masserie Creative), Maria Pia Liguori (associazione “Prima che te ne vai”), il designer Giuseppe Santoro, e Ilario Falcone e Francesco Soprano (del progetto Eccellenze in Digitale di Google e Unioncamere).

Un momento della conferenza stampa dello Startup Weekend Foggia
Un momento della conferenza stampa

Startup Weekend Foggia: come funziona e come partecipare

Come è strutturato lo Startup Weekend? Si parte venerdì 4 dicembre alle 18.30. Ogni partecipante avrà a disposizione un minuto per illustrare la propria idea: per farlo, potrà contare solo sulla propria abilità oratoria. Le idee che riceveranno più voti passeranno alla fase operativa. Si formeranno i team, che inizieranno a lavorare allo sviluppo dell’idea: 54 ore per creare un modello di business, tracciare gli spunti per il design, fare un ricerca di mercato per valutarne la sostenibilità economica.

Il pomeriggio di domenica 6 dicembre ogni team avrà cinque minuti di tempo per illustrare il proprio progetto d’impresa davanti alla giuria composta da addetti ai lavori (personalità di spicco nel mondo degli acceleratori d’impresa). Uno per tutti Mariarita Costanza, founder e CTO di Macnil, oltre che protagonista come investitore della prima edizione italiana di Shark Tank. Alla fine saranno scelte tre idee, premiate con periodi di incubazioni e altre azioni di supporto allo sviluppo del progetto di business.

Venerdì alle 18.30 e domenica a partire dalle 17.00 i lavori saranno aperti anche al pubblico. Venerdì 4 e sabato 5 dicembre la Camera di Commercio rimarrà aperta fino a mezzanotte per permettere ai ragazzi di lavorare. Un orario inconsueto, sottolineato anche dal Presidente, Fabio Porreca, che in conferenza stampa ha spiegato come l’istituzione abbia “aderito convintamente” all’iniziativa. Nel corso della tre giorni interverranno anche imprenditori, startupper e addetti ai lavori (l’elenco completo lo potete trovare sul sito ufficiale della manifestazione).

Al momento sono circa 80 gli iscritti: chi volesse, può ancora aggiungere il proprio nome, sostenendo una quota di iscrizione di 39 euro. C’è tempo fino a venerdì per giocarsi concretamente la chance di dare una forma al proprio sogno. “Qui ci sono molte possibilità – ha sottolineato Maria Pia Liguori (anche presidente della Piccola Industria di Confindustria Foggia) – ma occorre recuperare consapevolezza”. E smettere di lamentarsi, come ha sottolineato anche Savino: “Lasciate ogni lamento voi che entrate, è il tempo di gioire delle cose che stanno arrivando, e ce ne sono veramente tante”. Perché non cominciare quindi questo venerdì, con l’ambiziosa e avvincente sfida delle idee dello Startup Weekend Foggia?

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
3
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Natale foggiano, il re è il mosto cotto: parola di Borgo Turrito

Articolo successivo

Rissa ad Ascoli Satriano: 5 arresti