Home»Eventi»Save the children, Save the summer: cena di beneficenza nel Chiostro di Santa Chiara

Save the children, Save the summer: cena di beneficenza nel Chiostro di Santa Chiara

Martedì 24, dalle ore 20:30, il gruppo di volontari Save the children di Foggia organizza nel Chiostro di Santa Chiara una cena di beneficenza per accogliere l’estate e ricordare i diritti dei più piccoli.

Martedì 24, dalle ore 20:30, il gruppo di volontari Save the children di Foggia organizza nel Chiostro di Santa Chiara una cena di beneficenza per accogliere l’estate e ricordare i diritti dei più piccoli.

Sempre più attuale è il tema dei diritti negati, soprattutto dei più piccoli, e per questo il gruppo di giovanissimi volontari ha deciso di usare come simbolo mani che si levano a cercare un salvagente. Quel salvagente speriamo di essere noi con la nostra partecipazione alla cena spettacolo che vedrà protagonisti, oltre al buon cibo messo in tavola dal catering “Note di gusto”, l’action painting dell’artista e fotografo Michele Sepalone e le performance teatrali della “Piccola compagnia impertinente” che ci intratterrà con un brano di Giorgio Gaber e un “pezzo” di satira, strumento eccellente per ridere e riflettere sulla contemporaneità.

Ad accompagnare il tutto altri giovani artisti del conservatorio Umberto Giordano di Foggia: Gaetana Frasca(soprano), Mariella Colantuono(clarinetto) e Pasquale Somma(pianoforte).

Il programma prevede, oltre all’esecuzione di brani della tradizione classica, anche rivisitazioni di musiche di artisti quali Frank Sinatra, Ennio Morricone e Lucio Battisti.

Un offerta variegata, dunque, capace di coniugare la beneficenza con l’intrattenimento per “fermare l’emorragia di umanità”, come ha detto Roberto Saviano nei giorni scorsi, alla quale troppo spesso assistiamo. Un occasione per aiutare chi ne ha bisogno attraverso un momento spensierato di condivisione alla quale, si spera, segua l’azione.

Prenotazione obbligatoria 20 € (comprende cena e spettacolo)

Info e prenotazioni:
– 3492414267
– 3282819430
– 3274341864
– 3289222339
– 3477220495

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Gargano, la Regione Puglia fa felici i disabili con la sedia Job

Articolo successivo

Pillole di storia foggiana: la vecchia stazione Ferroviaria

Nessun commento

Lascia un commento