Home»Eventi»Da San Severo “Un 25 aprile per la legalità”

Da San Severo “Un 25 aprile per la legalità”

Sul palcoscenico in piazza artisti e testimonianze

Una giornata per la legalità. Il 25 aprile da San Severo, la Regione Puglia e la Città di San Severo insieme per sostenere il territorio contro ogni forma di criminalità attraverso lo spettacolo.

“Un 25 aprile per la legalità”, nel giorno in cui in Italia si celebra la liberazione dal nazifascismo, da un’idea di Michele Placido, con il Teatro Pubblico Pugliese, dalla Piazza Municipio di San Severo un pomeriggio per la legalità in compagnia di grandi artisti in collaborazione con GoldenartAmbra Angiolini, Albano Carrisi, Mauro Di Maggio, Alessandro Haber, Maria Nazionale, Michele Placido, Violante Placido, Sebastiano Somma, Federica Vincenti. E dalle 18 concerto degli Alla Bua.

Ma non sarà solo un momento di spettacolo. Sul palco di San Severo, oltre al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che sarà in collegamento da Roma, al Sindaco di San Severo, Francesco Miglio,  ci saranno i racconti di chi quotidianamente lotta impegnandosi con coraggio e rischiando contro la criminalità. Testimonianze di cittadini, imprenditori, uomini e donne delle Istituzioni e delle Forze dell’Ordine. Ma anche giornalisti e scrittori impegnati ogni giorno nella difesa della legalità.

Telenorba dedicherà una puntata speciale a questo evento che andrà in onda dalla città che ogni giorno lotta contro il crimine organizzato: Buon Pomeriggio Speciale Legalità. La puntata, condotta da Michele Cucuzza e Mary de Gennaro, sarà trasmessa in diretta a partire dalle 15 su Telenorba (canale 10), TgNorba24 (canale 180 del digitale e 510 di Sky), e in streaming su Norbaonline.it (sezione LIVE – TGNORBA24). Tra gli ospiti:  Tonio Dell’Olio coordinatore internazionale di Libera, uno dei collaboratori più stretti di Don Tonino Bello, Luigi Leonardi, testimone di giustizia, imprenditore che ha denunciato il pizzo, Alessio Viola editorialista del Corriere del Mezzogiorno e scrittore, per anni ha curato numerosi interventi sull’economia sommersa della malavita e su quella in doppiopetto, Leonardo Palmisano, sociologo, autore di “Mafia caporale”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Indisponibilità di Claudia Gerini, rinviato al 5 maggio lo spettacolo “Storie di Claudia”

Articolo successivo

Conclusa la 4^ edizione di “Libando, viaggiare mangiando”