Home»Eventi»Tra stelle e bollicine a Poggio di Poggio di Luna

Tra stelle e bollicine a Poggio di Poggio di Luna

A Poggio di Luna, nella splendida Peschici, lo champagne "Encry" incontra per la prima volta i sapori del nostro Gargano

A Poggio di Luna, lo champagne “Encry” incontra i sapori del Gargano

È entrata nel vivo la stagione estiva a Poggio di Luna, il Relais enogastronomico a pochi chilometri da Peschici, immerso nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, che quest’anno si presenta ai suoi ospiti con una veste nuova, originale ed elegante.

Poggio di Luna Dinner è il progetto lanciato da Catia Sciotti, che ha studiato in ogni dettaglio eventi tematici capaci di esaltare le ricchezze e le professionalità del territorio per proporre ad appassionati di vino, birrofili, turisti e abitanti del territorio, un’esperienza davvero unica da vivere sul Gargano.

Dopo il successo di “Paella Party” e “Dinner Beer Degustation” – che hanno visto protagonisti rispettivamente i piatti spagnoli preparati dal talentuoso chef Victor Ferreira Martínez con i vini di Cotinone Vigneti, e abbinamenti ricercati fra le creazioni dello chef catalano e le birre Rebeers del biersommelier e mastro birraio Michele Solimando – arriva una serata molto particolare.

Venerdì 13 luglio, a partire dalle 21, Poggio di Luna ospiterà “Tra Stelle e Bollicine“, evento che accenderà i riflettori sullo Champagne “Encry”. Ospite d’onore della serata sarà Enrico Baldin – patron della Maison (il cui nome nasce dall’unione del soprannome di Enrico “Enry” e la lettere “C” di Champagne) che ha sede a Le Mesnil sur Orger nel cuore della Côte de Blancs – un italiano che ha conquistato legittimamente il suo spazio nel mondo delle bollicine. La storia di “Encry” è unica, nata dalla visione onirica che Enrico – da sempre appassionato di champagne, anche se la sua vita professionale si svolge nel campo dell’ingegneria naturalistica e del ripristino ambientale – ha avuto insieme alla compagna di vita Nadia.

Ad accomunare Enrico Baldin, che sarà per la prima volta in Puglia, e Catia Sciotti sono la tenacia, la capacità di progettarel’attenzione ai particolari e alla qualità.

Tra Stelle E Bollicine A Poggio Di Luna
Tra Stelle E Bollicine A Poggio Di Luna

Quella del 13 luglio sarà una serata di eccellenze che vedrà l’incontro tra le specialità del territorio e lo Champagne “Encry”. I formaggi freschi dell’azienda agricola Laprocina Gaetano di Vieste saranno abbinati allo champagne Zèro Dosage Blanc de Blancs (100% Chardonnay). Durante la serata il mastro casaro lavorerà alla produzione dal vivo delle sue mozzarelle, che i presenti potranno gustare calde. Ad affiancare i formaggi saranno diverse tipologie di pane e focacce preparate con farine speciali dallo chef di Poggio di Luna.

Seguirà il “Dolce non dolce” composto da crema di robiola, semolino, lime, mousse al cioccolato bianco, crumble all’olio d’oliva e gelato all’Ogliarola garganica (fatto con olive e olio provenienti dall’orto di Poggio di Luna, rigorosamente curato da Giovanni, papà di Catia) abbinato allo Champagne Brut (100% Chardonnay) Gran Cru Grande Cuvèe Blanc de Blancs.

La serata si svolgerà a bordo piscina, sotto il cielo stellato e la luna che sempre illumina il poggio, e sarà allietata dalla band Soul Stream con la voce suadente di Miriam Stranieri e con Antonio Aucello (sax), Gerry Ruotolo (tastiera) e Antonio Cicoria (batteria), veri professionisti del jazz a cui uniscono sapientemente soul, rithm&blues e pop.

«L’idea di questa serata nasce dall’incontro con Enrico Baldin, che risale a un paio di anni fa – racconta Catia con entusiasmo – Eravamo in Toscana, in un locale meraviglioso dove si svolgeva una serata degustazione di “Encry” in abbinamento al sigaro “Maledetto toscano”. Da allora non ho mai smesso di seguire a distanza il loro lavoro, e quando ho parlato ad Enrico del mio progetto Poggio di Luna Dinner e della voglia di organizzare un evento insieme qui, sul Gargano, lui ha immediatamente accettato la sfida!».

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

A Cerignola arriva la prima oasi senza gabbie

Articolo successivo

ALMA: tra i neodiplomati della scuola di cucina, due foggiani