Home»Eventi»Pieno di presenze per il Natale medievale di Manfredonia

Pieno di presenze per il Natale medievale di Manfredonia

Una fiumana senza soluzione di continuità ha gremito il Fossato e l'area antistante il Castello per tutta la giornata di giovedì ed anche la sera precedente in occasione dell'inaugurazione del "Mercatino medievale di Natale"

Come da tradizione con l’8 dicembre anche a Manfredonia è stato dato il via alle festività natalizie. Una fiumana senza soluzione di continuità ha gremito il Fossato e l’area antistante il Castello per tutta la giornata di giovedì ed anche la sera precedente in occasione dell’inaugurazione del “Mercatino medievale di Natale” e della pista di pattinaggio su ghiaccio con vista mare, a cui ha fatto da cornice un suggestivo corteo storico con figuranti in abiti d’epoca ed i rappresentanti delle Istituzioni.

 

Risulta, dunque, vincente la scelta di rileggere le attese festività di fine anno in una chiave più originale e legata alla storia e tradizioni locali voluta fortemente dall’Agenzia del Turismo  che ha elaborato la valente progettualità di Franco e Antonio Barbone del “Palio delle Contrade delle Torri di Re Manfredi”, alla cui organizzazione contribuisce in maniera fattiva l’Associazione “GarganoExperience” con il supporto delle associazioni medievaliste della città “Riccardo Armature”, “Amici del Medioevo”, “I Cavalieri di Re Manfredi”, “Svevia”. Nient’affatto di secondo piano, anche il raggiungimento dell’obiettivo prefissato dal sindaco Angelo Riccardi e dell’Amministratore dell’Agenzia del Turismo Saverio Mazzone di rendere finalmente ‘vivi’ e fruibili i siti di grande interesse storico-culturali di Manfredonia tornati da poco agli antichi splendori dopo gli importanti lavori di recupero e valorizzazione.

 

Il  Natale di Manfredonia è speciale perchè medievale. Oltre alle caratteristiche casette in legno ed alla pista di pattinaggio su ghiaccio con vista mare,  tutti i giorni, sino al 6 gennaio,  per i visitatori c’è l’opportunità di rivivere da protagonisti i fasti dell’epoca che fu.

 

All’interno del Fossato del Castello è allestita una “LIZZA”, ovvero un campo di battaglia fedele all’epoca medievale. Grazie alle Contrade Torri San Francesco/De Angelis è possibile provare l’emozione ed il brivido di indossare una vera armatura medievale in acciaio, così da poter emulare le gesta di gloriosi cavalieri dei tempi che furono. Tutto ciò potrà essere immortalato da bellissime foto ricordo nella suggestiva cornice del glorioso Castello di Re Manfredi. Inoltre, si ha l’opportunità di cimentarsi nel lancio sul bersaglio con vere e proprie armi dell’epoca, in una vera e propria sfida di mira. Si avranno a disposizione 2 diverse tipologie di armi: Giavellotto oppure Scure da torneo.

 

Altrettanto suggestivo è il combattimento in armatura. Infatti, è possibile disputare una simulazione di un torneo medievale, e chi lo volesse, ha la possibilità di sfidare a singolar tenzone amici, parenti, ecc. Il tutto, ovviamente, nella massima sicurezza e sotto l’occhio vigile di Maestri esperti. Si indosseranno corazze in acciaio e ci si potrà scatenare a propria piacimento sotto le indicazioni del Maestro d’Arme. Inoltre, è data la possibilità di provare le tecniche di base di addestramento di un cavaliere medievale a corpo libero su di un pale ruotante “Quintana”, dove sarà possibile dare sfogo alla propria forza ed abilità nello schivare.

 

Invece, la Contrada Torre Santa Maria propone un Accampamento Militare Medievale con Tende, Rastrelliere per armi e tanto altro. Per la gioia dei visitatori che potranno scattare foto con i figuranti.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

L'hub rurale VàZapp' domenica su "Linea Verde" (Rai Uno)

Articolo successivo

De Leonardis: "Gino Lisa, inoltrare la richiesta per il rientro tra gli scali di interesse nazionale"