Home»Eventi»Musica e belle parole, con ‘La voce del mare’

Musica e belle parole, con ‘La voce del mare’

Piazza Purgatorio si riempie di dolci parole, adatte a grandi e piccini, grazie all'iniziativa 'La voce del mare'. Scopriamo insieme di cosa si tratta

Piazza Purgatorio si riempie di dolci parole, adatte a grandi e piccini, grazie all’iniziativa ‘La voce del mare’. Scopriamo insieme di cosa si tratta

È tutto pronto per “La voce del mare” rassegna di belle parole in programma sabato 8 e domenica 9 settembre in Piazza Purgatorio a Foggia, organizzata e promossa da Comune di Foggia – Assessorato alla Cultura in collaborazione con Casa d’Arte – Casa D’E.

A scandire il ritmo della due giorni saranno la luce del sole e della luna, le parole dei poeti, le performance degli artisti, le note dei musicisti e tanta meraviglia.

L’evento ideato da Daniela d’Elia – pittrice, illustratrice, scenografa, attrice, autrice di sceneggiature, di racconti e filastrocche – si aprirà con La Passeggiata – Corteo Poetico Itinerante. L’appuntamento è sabato 8 settembre dopo la pennichella, verso le 17, ai piedi dell’Epitaffio (sito al crocevia tra via Manzoni e via della Repubblica). Poeti, musici, artisti, donne, uomini e bambini, tutti insieme accompagnati dal sax di Giuseppe Valzano, raggiungeranno in corteo Piazza Purgatorio per dare inizio a “La voce del mare”.

Ad avvicendarsi saranno poesia e musica: Mariano Doronzo con “Echi del mio tempo” e le armonie al sax di Giuseppe Valzano, Rossella Tempesta ed Edoardo Sant’Elia con “Poesia Portale Sud” e le melodie di Tullio TaffuriAlfonso Graziano con “Ti dico ora come ho smesso di morire” e Floredana ArnòEnrico Fraccacretacon “Sottrazioni – Andrea PAZienza a 30 anni dalla sua morte” insieme a Salvatore Ritrovato e alle videoproiezioni di Luisa NascostoAntonio Bux con “Si vive divisi in due”, ancora Salvatore Ritrovato con “Un giorno arriva il vento e cala il sole” insieme a Gennaro Tedesco e alle melodie di Tullio Taffuri, Giuseppe Todisco con “Cicale, poesie per una sola stagione” e Antonio Bux, Pasquale Vitagliano con “Habeas Corpus” accompagnato da Francesco Cagnetta e dall’arpa di Annamaria BartoccioliMaria Del Vecchio con “Arimanere”.

E mentre i grandi potranno lasciarsi cullare da poeti e musicisti, le bambine e i bambini saranno in compagnia di Raffaele Niro con il “Cantiere delle Parole Bambine”, un laboratorio poetico di scrittura e lettura creative (per prenotare inviare un messaggio tramite WhatsApp al 389.1450508).

E poi sempre per i più piccoli ci sarà Mauro Scarpaaccompagnato da Milena Tancredi, con “Perché mio Nonno ha i capelli bianchi”, una storia romantica piena di colori e profumo, ma soprattutto di bianco, di neve e di farina.

A grandi e piccoli si rivolgerà Saverio Tommasi, il reporter fiorentino di Fanpage.it, con il suo libro d’esordio “Siate ribelli, praticate gentilezza”, una lettera dell’autore alle proprie figlie, in cui si racconta con irriverenza e dolcezza. A dialogare con lui sarà Mara Mundi.

A chiudere la giornata dell’8 settembre saranno le performance musicali di Tullio Taffuri con “Prima di andar via” e quelle artistiche con la video proiezione “Contemporaneamente” dell’illustratrice Luisa Nascosto “le parole si fanno immagine”.

Domenica 9 settembre la sveglia delle 10.30 sarà affidata ai giovani poeti che avranno partecipato alla call aperta a ragazzi e ragazze dai 14 ai 25 anni.

A seguire la conversazione del Circolo dei poeti che vedrà Canio Mancuso, Salvatore Ritrovato, Rossella Tempesta, Edoardo Sant’Elia, Mariano Doronzo, Maria Luigi Troiano, Rosanna Spezzati, Lorenzo Trigiani, Alfonso Graziano, Giusi Fontana, Elina Miticocchio ed Enrico Fraccacreta riflettere sulla domanda “La poesia può migliorare il mondo?”.

Al calar del sole, verso le 17, il poetico sax di Giuseppe Valzano aprirà il programma del pomeriggio che vedrà avvicendarsi ancora poesia e musica: Elina Miticocchio con “Le stanze del vento” insieme a Valentina Scuccimarra e l’accompagnamento sonoro di Antonio Solimine (Radionovaions 97), Rosanna Spezzati con “Sensi di … versi” e Giuseppe MarroneMariella Cuoccio con “Nuovo Mondo” e Mario SicoloPaolo Polvanicon “Il mondo come un clamoroso errore”, Maria Luigia Troiano con “Nel cerchio del Piatto” accompagnata dalle le note di Franco FasanoLucio Toma con “Da togliermi il fiato” e Paolo Polvani, Lorenzo Trigiani con “Jam session di parole” insieme a Saverio Mazzone e Annarita AttanasioGiusi Fontana con “Tornerà a nevicare e noi muti”, Canio Mancuso con “Il poco che ho capito (della poesia e di tutto il resto) e Vincenzo Mastropirro con “Assoli” di un poemusico.

E poi con “Buon compleanno Mario”! si festeggeranno, tra comicità e umorismo, gli 85 anni di Mario Marenco, attore, designer, architetto e umorista italiano, creatore ed interprete di numerosi personaggi televisivi, nato a Foggia il 9 settembre del 1933. Con lui ci sarà Nicola Vicidomini, considerato un innovatore del linguaggio umoristico. I due presenteranno i loro libri che fanno parte della collana “Veni, vidi, risi”, curata da Stefano Sarcinelli.

Anche la domenica ci saranno attività dedicate ai bambini. Verso le 6 della sera da non perdere il Laboratorio di Metodo Caviardage® “Poetar(t)e” (dagli 8 anni in su) con Angela Pia Fuscaldi (per prenotare inviare un messaggio tramite WhatsApp al 320.6498638) e i “Love Games” (giochi d’amore) con Mauro Scarpa.

Durante la due giorni a dare voce al mare saranno anche Roberta Paolini e Claudio Mione.

«Con questa rassegna vogliamo portare in strada la poesia, per farla arrivare a tutti e contagiare la città con tanta bellezza», dichiara l’ideatrice dell’evento Daniela d’Elia che invita a fare un tuffo in Piazza Purgatorio.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

È nato lo Squadrone dei "Cacciatori di Puglia": una nuova risposta alla mafia garganica

Articolo successivo

Mauro De Mauro, il giornalista foggiano ucciso da Cosa Nostra