Home»Eventi»Palazzo Dogana, inaugurazione mostra Dea Madre

Palazzo Dogana, inaugurazione mostra Dea Madre

Saranno esposte opere che hanno come soggetto la riflessione che le due artiste hanno da tempo avviato sui riti arcaici in onore della dea Madre e di altre divinità femminili presenti nel nostro territorio

Mercoledì  1 Marzo alle ore 11 presso Palazzo Dogana in piazza XX Settembre a Foggia  Maria A. Narciso, presidente della FIDAPA, sez. di Foggia, inaugura la mostra di opere pittoriche e scultoree di Wanda Delli Carri e Pina Massarelli che sarà  presentata da Katia Ricci, critica d’arte.

Saranno esposte  opere che  hanno come soggetto la riflessione che le due artiste hanno da tempo avviato sui riti arcaici in onore della dea Madre e di altre divinità femminili presenti nel nostro territorio,  come le Danzatrici di Ruvo,  l’antefissa di Arpi, la Testa di Medusa di Arpi, la stele daunia femminile, le figure di ex voto dalla Stipe del S. Salvatore di Lucera a cui si ispirano le opere di Wanda delli Carri, e l’Idoletto di Passo di Corvo e la stele di Bovino ricordate da Pina Massarelli nelle sue opere di ceramica. Una sottile ironia presente nel racconto di Wanda Delli Carri tenuto insieme da un filo rosso che dà continuità alle opere  e il riferimento ai gesti di cura e di accoglienza che appartengono al mondo femminile e che sono presenti nelle opere di Pina Massarelli suggeriscono che non si tratta di un’operazione  nostalgica nei confronti di una mitica età  dell’oro, ma una ricerca che riguarda il presente.

Ripensare, infatti,  l’atteggiamento che i popoli antichi avevano nei confronti della Madre Terra significa porsi il problema della necessità improrogabile di proteggere oggi la terra, i suoi doni e i suoi frutti.  Capire il senso profondo della vita e l’interconnessione che esiste nella natura  sono alla base della  nuova civiltà,  in cui tante donne e uomini sono impegnati,  fondata sulla ricerca di armonia tra le e gli abitanti della terra e con il mondo naturale.

La mostra sarà aperta fino all’8 Marzo da lunedì a venerdì dalle 10,00 alle 13,00 e da martedì a giovedì anche dalle 16.00 alle19.00.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Piazza Cavour, paradigma dell'indeterminazione amministrativa della giunta Landella

Articolo successivo

Ricettazione e riciclaggio di motori d'auto, arrestato pregiudicato cerignolano