Home»Eventi»Oscar Wilde arriva a Foggia con la Piccola Compagnia Impertinente

Oscar Wilde arriva a Foggia con la Piccola Compagnia Impertinente

Musicalis Daunia riparte dopo la pausa estiva con una novità: un evento teatrale in collaborazione con la Piccola Compagnia Impertinente

FOGGIA – Musicalis Daunia riparte dopo la pausa estiva con una novità assoluta per la sua programmazione: un evento teatrale in collaborazione con la Piccola Compagnia Impertinente. L’appuntamento è per venerdì 14 settembre, alle 20.30, al Centro socio-educativo diurno “Caione-De Leonardis”, presso la parrocchia di San Paolo, nel quartiere CEP di Foggia, dove sarà rappresentato “Il fantasma di Canterville”. Trasposizione del celebre racconto di Oscar Wilde, la rappresentazione è una produzione recente e di successo della PCI. L’adattamento, la messa in scena e la regia sono di Michele Correra e Giammarco Pignatiello.

Lo spettacolo racconta della villa dei Canterville, da secoli infestata dal fantasma di Sir Simon; qualsiasi persona abbia mai osato metterci piede fuggiva terrorizzata, finché un giorno il vecchio Otis acquistò la proprietà ad un prezzo irrisorio e vi si trasferì con la sua famiglia, noncurante dello scomodo inquilino. L’antico e potente fantasma dovrà scontrarsi con la modernità e lo scetticismo dei nuovi abitanti della casa, in una feroce battaglia all’ultimo scherzo. Tutti i suoi sforzi per scacciare la famiglia Otis si riveleranno vani. Il povero spettro sta per uscirne sconfitto, ma grazie all’aiuto di un bambino il suo destino cambierà per sempre.

 

Si rinnova, dunque, la profPiccola Compagnia Impertinenteicua collaborazione tra l’associazione Amici della Musica “Giovanni Paisiello” di Lucera e la Piccola Compagnia Impertinente, diretta dall’attore e regista Pierluigi Bevilacqua, che vanta premi internazionali e numerose produzioni.

 

 

 

“Una sinergia con una preziosa e importante realtà teatrale foggiana – sottolinea Francesco Mastromatteo, direttore artistico del sodalizio musicale – per presentare un perla che la compagnia ha inteso realizzare per il ciclo dedicato al teatro per famiglie e che noi siamo lieti di accogliere e proporre nel nostro cartellone in un nuovo evento    speciale ‘d’oltre sala’”.

L’appuntamento è ad ingresso libero.

Musicalis Daunia è un progettPiccola Compagnia Impertinenteo della trentacinquesima stagione concertistica, intitolata “Suono: nessuno e centomila”, organizzata dall’associazione Amici della Musica di Lucera, presieduta da Elvira Calabria, e da L’Opera Bvs di Foggia. È realizzata con il contributo della Regione Puglia – “Patto per la Puglia 2014-2020 – Area di intervento IV – Turismo, cultura e valorizzazione delle risorse naturali”, il sostegno della Fondazione Musicalia della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e delle attività imprenditoriali del territorio attente alle iniziative musicali di qualità Nonsoloaudio e Fabbrini.

Per informazioni si possono contattare i numeri: 0881-708013 e 348-6502230 o l’indirizzo email info@musicalisdaunia.com.

Chi è la Piccola Compagnia Impertinente?

La Piccola Compagnia Impertinente è un’associazione culturale che vede come finalità lo studio, la pratica e la diffusione della cultura teatrale. Si occupa di formazione nel campo della recitazione, realizza spettacoli, laboratori didattici e organizza eventi culturali. Nasce nel luglio 2010 e ha la propria sede a Foggia.

Alla compagnia è stata affidata la direzione artistica del Premio Lupo, storico concorso letterario dei Monti Dauni negli anni 2011 e 2012. Negli stessi anni ha curato la direzione artistica del festival “RosetoSbanda” (festival teatrale) realizzato nel Comune di Roseto Valfortore, cofinanziato nell’anno 2011 dalla Regione Puglia.

Ad oggi l’obiettivo della compagnia è lavorare sul territorio creando una rete che spesso sorpassa i confini nazionali grazie alla partecipazione di festival teatrali all’estero portando spettacoli nati nella propria “officina” con risorse umane del territorio.

Tra i numerosi spettacoli prodotti, citiamo “I don’t care” attualmente in tournèe in festival internazionali e vincitore in Russia (Premio “Best Ensemble”), in Kuwait (Premio “Best play”), in Marocco (Menzione d’onore per la regia) e in Bosnia (Bronze Chestnut).

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Storie di successo: Aaron Rutigliano si racconta

Articolo successivo

La lontra torna nel Parco Nazionale del Gargano dopo 40 anni