Home»Eventi»L’ultima notte sacra dell’arte

L’ultima notte sacra dell’arte

Venerdì, a Cerignola, la serata conclusiva degli appuntamenti musicali intitolati 'Notti Sacre dell'Arte'

Venerdì, a Cerignola, la serata conclusiva degli appuntamenti musicali intitolati ‘Notti Sacre dell’Arte’

Il 14 settembre 2018 alle ore 20.00 nella Chiesa Parrocchiale della B. V. Maria Addolorata di Cerignola (Fg), “Notti Sacre d’Arte” conclude gli appuntamenti musicali della stagione 2018 con il concerto “La chitarra attraverso i secoli” eseguito da Miriam Lorusso e  Agnese Germinali con un programma che racconterà in note la storia della musica scritta per questo strumento che è solo apparentemente moderno. Sebbene la Spagna sia senza dubbio la patria della chitarra moderna, si pensa che siano stati i Mori, con l’invasione dell’800 d.C, ad introdurre gli strumenti a corda come l’ud. Per la prima vera chitarra classica moderna dovremo aspettare il  XIX secolo.

La Chiesa Parrocchiale della B. V. Maria Addolorata è una realtà di incontro tra generazioni e culture diverse come nella visione pastorale di S.E. Mons. Luigi Renna, Vescovo della Diocesi di Cerignola – Ascoli Satriano, e nella missione del suo parroco, don Leonardo Torraco che ci ricorda: “ Per una nuova evangelizzazione, come non ripartire dal “canto” e dall’ammirazione della bellezza dell’uomo e della donna che, come recita il Salmo 8, è magnifica creatura di Dio creata di poco inferiore agli angeli, coronata e ricolma di tanta forza ed energia di bene e grande, gigante per la sua dignità”. Con questo concerto, “Notti Sacre d’Arte” vuole salutare e ringraziare il Parroco, don Leonardo Torraco, che si è prodigato nel nome di Dio non solo per i suoi parrocchiani e che saluta questa città con un programma della festa parrocchiale, dedicata alla B.V. Maria Addolorata, particolarmente ricco di incontri di pensiero e preghiera con uno sguardo alla memoria di un parroco molto amato dai suoi fedeli con la mostra fotografica “Rapsodia di ricordi..Cerignola ai tempi di don Michele Leone” di Giuseppe Cormio, che sarà visitabile fino al 17 settembre.

In occasione del concerto sarà possibile conoscere la Fondazione Alessandra Bisceglia – W Ale Onlus, nata per lo studio, la cura delle anomalie vascolari, per volontà degli amici e colleghi di Alessandra Bisceglia certi che la sua storia sia esempio di vita e di aiuto, coniugando il ricordo con l’impegno sociale. Un particolare ringraziamento va agli sponsor per il prezioso sostegno.

“Notti Sacre d’Arte” è organizzato dalla A.p.s. Federico II Eventi con la direzione artistica generale di Mons. Antonio Parisi, già responsabile della Musica Sacra presso la CEI, con la direzione artistica per le arti visive e performative del M° Miguel Gomez, con la segreteria organizzativa di Cinzia del Corral.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Perchè le lontre abitano la Capitanata?

Articolo successivo

Migliorarsi a piccoli passi

Nessun commento

Lascia un commento