Home»Eventi»La Puglia di Mario Giacomelli in 60 scatti

La Puglia di Mario Giacomelli in 60 scatti

In mostra 60 scatti in bianco e nero dell'autore dei Pretini. Fino al 15 novembre presso la galleria della Fondazione Banca del Monte

Sarà ancora visitabile fino a martedì 15 novembre 2016 la mostra “Mario Giacomelli. Puglia e altre storie”, esposizione dedicata al grande maestro della fotografia del Novecento, allestita presso la galleria della Fondazione Banca del Monte di Foggia, che organizza l’evento insieme al FotoCineClub del capoluogo daunio, con il patrocinio del Comune di Foggia e della Regione Puglia.

Inaugurata sabato 29 ottobre 2016, l’iniziativa di altissima rilevanza culturale ha già conseguito risultati importanti, come testimoniano la continua richiesta di visite e le presenze registrate dalle città di Barletta, Bari e Lecce.

Il corpus della mostra, circa 60 scatti, è composto da originali in bianco e nero, stampati a mano dall’autore, di cui 30 appartenenti al repertorio dei suoi viaggi in Puglia, messi a disposizione dall’Archivio Mario Giacomelli di Sassoferrato, di cui è direttore artistico Katiuscia Biondi Giacomelli.

La Fondazione Banca del Monte prosegue in quel percorso di tutela e promozione del territorio attraverso la valorizzazione delle esperienze artistiche che lo hanno raccontato: “La Fondazione – ha detto il presidente Saverio Russo -, con questa iniziativa, porta avanti la collaborazione con il FotoCineClub di Foggia per proporre al pubblico del nostro territorio mostre di alto livello sui maestri della fotografia del secondo Novecento. La mostra di Giacomelli assume un significato storico di inestimabile valore, proponendo immagini della Puglia, prevalentemente del nostro Gargano. E’ questa l’ennesima testimonianza dell’impegno della Fondazione da me presieduta per fare cultura non provinciale nel nostro territorio”.

La mostra, allestita nella galleria della Fondazione, in via Arpi 152 a Foggia, sarà visitabile fino al 15 novembre 2016, tutti i giorni esclusi festivi e domeniche, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Nato a Senigallia nel 1925 e scomparso nel 2000, Mario Giacomelli, famoso presso il grande pubblico per la celebre serie di scatti intitolata Pretini, è stato protagonista indiscusso e figura di riferimento del panorama fotografico contemporaneo italiano che, accanto ad altri interpreti come Giuseppe Cavalli, Paolo Monti, Gianni Berengo Gardin e Nino Migliori, ha saputo dare, dal secondo dopoguerra in poi, un contributo essenziale alla sperimentazione ed elaborazione delle matrici artistiche della fotografia. Le sue immagini interiorizzate e materiche sono attestazione di una capacità di autonomia espressiva inedita che ha ribaltato la concezione fotografica intesa come mera trascrizione della realtà.

0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Alea “Spleenless” è l’album d’esordio della giovane cantautrice pugliese

Articolo successivo

Il Movimento per le Destre Unite a Manfredonia per il NO a Energas

Nessun commento

Lascia un commento