Home»Eventi»Michele Gazich sabato a San Giovanni Rotondo

Michele Gazich sabato a San Giovanni Rotondo

In anteprima nazionale per Mo’l’estate Spirit Festival anche una sorpresa dell'eclettico violinista e cantautore

Violinista, produttore e soprattutto scrittore di canzoni, come ama definirsi, Michele Gazich è un artista poliedrico dal percorso artistico assai ricco, costellato da prestigiose collaborazioni con artisti internazionali come Eric Andersen, Mary Gauthier, Michelle Shooked, e Mark Olson e da una fortunata produzione come solista.

A distanza di due anni dall’ultimo lavoro, il cammino artistico del musicista bresciano prosegue con “La Via del Sale”, album di grande spessore nel quale risalta in modo ancora più marcato la sua tensione continua verso la ricerca musicale e letteraria.

Michele Gazich è qualcosa di più o di diverso da un classico cantautore: è uno straordinario narratore di storie in musica, il che pare la stessa cosa, ma non lo è”: così lo definisce il critico musicale Stefano Zicari.

Quest’ultimo album è figlio di una nuova maturità fatta di incontri, ideazione e ricerca e Michele Gazich, portatore di una visione totale della musica, insieme arcaica e contemporanea, lo presenterà a San Giovanni Rotondo sabato 17, a partire dalle ore 20, presso la ex Chiesa di Santa Maria Maddalena (largo delle Monache), ospite di Mo’l’estate Spirit Festival, in una delle date del suo tour italiano ed europeo attualmente in corso.

Michele Gazich opera professionalmente nel mondo della musica dall’inizio degli anni novanta, attraverso significativi e ripetuti tour in italia, Europa e USA. Numerosissime le collaborazioni: cantautori italiani e singer-songwriters statunitensi, con orchestre, spettacoli teatrali, performances di poeti, colonne sonore cinematografiche, università e conservatori italiani ed esteri. Artista sempre in viaggio, ogni anno più di cento concerti lo conducono in luoghi sempre diversi e sempre nuovi.

A San Giovanni Rotondo, Michele Gazich sarà accompagnato da Marco Lamberti (voce, acoustic guitar e bouzouki) e regalerà al pubblico una sorpresa in anteprima nazionale.

Ingresso su prenotazione fino a esaurimento posti (347.4687088).

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Gli auguri del presidente dei Popolari alla nuova proprietà del Don Uva

Articolo successivo

Fondi per il contributo affitti: il Comune si sbrighi a erogarli alle persone in difficoltà