Home»Eventi»Cosa sappiamo della povertà? Tre fondazioni foggiane si interrogano

Cosa sappiamo della povertà? Tre fondazioni foggiane si interrogano

Una preziosa occasione di confronto per provare a definire contorni e parole chiave, per sapere chi ha fatto cosa e come

Mercoledì 5 ottobre 2016, alle ore 18.00 presso la Sala “Rosa del Vento” della Fondazione Banca del Monte (Via Arpi, 152), si terrà il convegno “Cosa sappiamo della povertà. Analisi, storie e speranze”.

All’incontro, promosso dalle Fondazioni Banca del Monte, Apulia Felix e Buon Samaritano, sono previsti gli interventi, moderati dal sociologo Roberto Lavanna, di Vito Peragine, del Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi “A. Moro” di Bari su “ISTAT: i parametri della povertà”, Maria Rosaria Bianchi, Responsabile del Piano Sociale di Zona di Foggia su “La povertà in Comune”, don Francesco Catalano, Direttore della Caritas Diocesana di Foggia-Bovino sulla “Povertà in diretta dalla città di Foggia” e Paolo Cascavilla, esperto di Politiche Sociali su “Povertà: le nuove parole”. Ad introdurre l’incontro sarà il professor Saverio Russo, Presidente della Fondazione Banca del Monte.

L’incontro è il primo di una serie di appuntamenti che le tre Fondazioni intendono organizzare, in sinergia, con l’obiettivo di esplorare la povertà nella città di Foggia e arrivare, con i dovuti approfondimenti, a individuare ruolo, compiti, azioni e risultati delle Istituzioni preposte, anche attraverso un lavoro di monitoraggio e di ricerca sul campo.

“L’incontro pubblico del 5 ottobre prossimo e quelli a venire – spiegano gli organizzatori -saranno una preziosa occasione di confronto, utile a provare a definire contorni e parole chiave intorno al tema della povertà, per sapere chi ha fatto cosa e come. Un percorso da fare in sinergia con la cittadinanza e un privato sociale dinamico, come quello foggiano, per comprendere quanto e perché molte persone soffrono e cosa può essere fatto di più e meglio per il territorio”.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Orsara che accoglie: ospitate in paese due famiglie africane

Articolo successivo

Svolta sulla vendita del Don Uva.