Home»Eventi»Conferenza contro la violenza sulle donne. Ospiti i familiari di Melania Rea

Conferenza contro la violenza sulle donne. Ospiti i familiari di Melania Rea

Il convegno si terrà a Foggia il 22 ottobre presso la Sala Rosa di via Galliani 1 dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

“La sfida sociale e culturale contro tutte le violenze, di genere e soprattutto contro le donne perché tra le più endemiche e persistenti, quella stessa battaglia che si scontra in primis con il timore ed il senso di vergogna della vittima, oggi più che mai chiede a gran voce l’impegno di tutti i tessuti sociali”.

E’ il commento del Segretario dell’Unione territoriale Generale del Lavoro di Foggia, Gabriele Taranto, a margine dell’evento dal titolo ‘E’ ora di chiedere scusa’, promosso dall’Arciconfraternita del Rosario che si terrà, venerdì prossimo a partire dalle ore 18.30 presso la sala ‘Mario Fanelli’ di piazzale Cappuccini. “Giunga il nostro sostegno – aggiunge Taranto – e sentito plauso alla Diocesi di San Severo, e a tutti gli organizzatori per aver offerto alla comunità celestina un’autentica opportunità di confronto su temi che rappresentano quella stessa emergenza sociale capace di rosicchiare quotidianamente ed in modo invisibile la parte buona di ognuno di noi che vuole cambiare, che immagina una società da cambiare”.

Ad aprire i lavori, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Francesco Miglio e Presidente della Provincia di Foggia, del Segretario provinciale Ugl, di Zelinda Rinaldi, Presidente della ‘Consulta delle associazioni’, sarà l’avvocato Francesco Lozupone. Il servizio di media partner verrà offerto dall’emittente radiofonica, RTL 102.5. Ospiti d’eccezione, i familiari di Melania Rea, che hanno vissuto in prima persona l’inumana perdita di una figlia vittima di violenza domestica.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Monte Sant’Angelo, urbanizzazioni “Galluccio”. portati a termine i lavori iniziati dall’amministrazione di iasio.

Articolo successivo

Il sindaco di Orsara: “Monti Dauni ancora penalizzati”