Home»Eventi»Cerignola, inaugurata pista per Mountain Bike

Cerignola, inaugurata pista per Mountain Bike

Inaugurata la nuova struttura sportiva a Cerignola dedicata al ciclismo, frutto della sinergia pubblico-privato fra l’Assessorato allo Sport, detenuto da Carlo D’Ercole, e la Cooperativa Special Bike facente capo a Vito e Francesco Diciolla.

E’ stata inaugurata presso via dei Mandorli, nell’area prospiciente al Palasport Nando di Leo, lo scorso 3 settembre, la nuova struttura sportiva a Cerignola dedicata al ciclismo, frutto della sinergia pubblico-privato fra l’Assessorato allo Sport, detenuto da Carlo D’Ercole, e la Cooperativa Special Bike facente capo a Vito e Francesco Diciolla. Presenti anche delegati della Federazione ciclistica nazionale e pugliese, giunti non a caso nel centro ofantino per via della raggiunta intesa con le sigle sportive del settore per la disputazione futura delle gare nazionali del circuito sportivo. La pista appena nata ambisce già a ricoprire il ruolo di struttura ciclistica più grande del Centro Sud, grazie ai suoi 1450 metri di lunghezza. Decisione dell’amministrazione dettata da ragioni ambientali è stato l’innesto di alberi lungo il percorso, con il preciso intento di creare negli anni a venire un polmone verde ulteriore nel tessuto urbano. Ad illuminare quello che senza mezzi termini l’assessore cerignolano definisce il suo fiore all’occhiello ci saranno i nuovi pali della luce, che metteranno fine al longevo problema della viabilità notturna delle arterie interessate.

L’area prescelta per la costruzione della pista era salita da due anni agli onori della cronaca per via di vicende legate al sotterramento di rifiuti, sfociate in un processo conclusosi con diverse assoluzioni. Successive analisi del terreno hanno portato alla conclusione della fattibilità del progetto e della compatibilità ambientale. In passato nota per il degrado e la sporcizia, il quartiere si presenta con un volto nuovo alla cittadinanza.

Il giovane assessore presenta con orgoglio l’impianto durante l’inaugurazione, dopo aver elogiato i lavori compiuti di messa a nuovo del campo sportivo al Cercat, rimasto inutilizzato a lungo.

Carlo D’Ercole si sbilancia sulle iniziative future del suo dicastero municipale, tra cui spiccano la messa in funzione prossima della tendostruttura finanziata dal progetto Io gioco Legale in via Tiro a Segno, e soprattutto si spende in parole fiduciose sulla veloce chiusura dei lavori allo stadio Comunale Monterisi, iniziati alla fine del giugno scorso e stimati in dirittura d’arrivo. In quaranta giorni, la ditta Adesa di Antonio Santoro ha ultimato la fascia interna dell’impianto calcistico e fissa un termine di altri venti giorni per completare i bagni e l’ampliamento previsto di 350 posti in tribuna. Altro traguardo dell’Audace Cerignola, neo promossa in serie D, alla guida dei lavori grazie alla Convenzione decennale stipulata dal Comune con la società di patron Grieco suggellata dal finanziamento erogato per l’avvio dell’opera di adeguamento.

A cura di Enrico Frasca

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Vertenza 118 Isole Tremiti: "Dopo quattro mesi lavoratori ancora in mezzo alla strada"

Articolo successivo

Avellino-Foggia, nessun divieto per i tifosi rossoneri.