Home»Eventi»#CcchiuFort: torna a Foggia l’attesa “Sagra del Pancotto & Vino”

#CcchiuFort: torna a Foggia l’attesa “Sagra del Pancotto & Vino”

L’iniziativa ha già un notevole successo sul web grazie ai social network con centinaia di “mi piace” in attesa di conoscere la nuova edizione

Foggia – Sarà la suggestiva cornice di Piazza Cesare Battisti e Corso Giuseppe Garibaldi ad ospitare la seconda edizione della “Sagra del Pancotto & Vino #CcchiuFort” manifestazione ideata ed organizzata dall’ Associazione Turistica Pro Loco Città di Foggia – Maria Carla Orsi.

L’evento. “#CcchiuFort“ è un evento che coinvolgerà tutti i cittadini della Provincia e Comune di Foggia alla riscoperta delle tradizioni e dei sapori locali della nostra Città. La manifestazione già conosciuta dal grande pubblico grazie al successo della prima edizione tornerà con grandi novità artistiche, enogastronomiche e folkloristiche. Si darà vita ad uno spettacolo unico di grande rilevanza mediatica.

L’iniziativa ha già un notevole successo sul web grazie ai social network (pagina ufficiale facebook della Pro Loco di Foggia) con centinaia di “mi piace” in attesa di conoscere la nuova edizione dove il prossimo 9 ottobre verrà presentato alla stampa il programma ufficiale. L’evento si svolgerà dal 12 al 14 ottobre: tre giorni di spettacolo di grande qualità saranno supportati da palco, impianto luci e audio d’avanguardia con scenografie, effetti speciali, tecnici, luminarie, street food con prodotti di grande qualità e la tanto attesa “Sagra del Pancotto & Vino”. Insomma talenti, arte, valorizzazione del territorio, colori, suoni in un mix indimenticabile e al tempo stesso occasione di rilancio per il nostro territorio. La realizzazione dell’iniziativa è stata possibile grazie alla Regione Puglia (Assessorato al Turismo), Unpli Nazionale, Comune e Provincia di Foggia.

Ingresso gratuito

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Balli popolari, caciocavallo impiccato e degustazioni: arriva "La campagna in città"

Articolo successivo

“Per le vie di Torremaggiore…”: un suggestivo itinerario a piedi per (ri)scoprire la città