Home»Eventi»Biblioteca, al via la terza edizione delle Conversazioni di Storia Locale

Biblioteca, al via la terza edizione delle Conversazioni di Storia Locale

Il 15 febbraio s’inaugura la terza edizione del ciclo di incontri organizzato dalla Biblioteca di Foggia “La Magna Capitana” per parlare di temi, personaggi ed eventi del territorio

Al via la terza edizione delle Conversazioni di Storia Locale, il ciclo di incontri organizzato dalla Biblioteca di Foggia “La Magna Capitana” per approfondire temi, personaggi, eventi storici del territorio, in un clima colloquiale e informale.

Mercoledì 15 febbraio 2017, alle ore 17.30, presso la sezione Fondi Speciali della Biblioteca di viale Michelangelo 1, Ciro Inicorbaf, noto presepista foggiano, parlerà di Franco Valentini Vista, artista nostrano di fine Ottocento, al centro delle sue ultimissime ricerche.

Il Natale, in qualche modo, torna anche nella biografia di questo ragazzo, Franco Valentini Vista, un giovane dalle spiccate qualità artistiche, che a 25 si laurea in materie economiche. Proprio in questo periodo compone le sue prime opere, mostrando di essere eclettico e versatile. A stupire è il fatto che non conosca la musica e non sappia scrivere le note. Franco, però, da sempre ammira la mamma Giovanna, che insegna al liceo musicale e suona il piano. Spinto da un sentimento di emulazione, comporrà così le sue melodie malinconiche più belle, tra cui il Canto di Natale. Muore a soli 27 anni, il 28 settembre del 1918, stroncato da un morbo che sarà poi definito “influenza spagnola”.

“Un genio scomparso troppo presto, che occorre ricordare per rendere omaggio ad un talento foggiano animato da passione e sensibilità, esempio per molti giovani in cerca della propria strada”, sottolinea Inicorbaf, ricordando che sebbene a Franco Valentini Vista sia stata intitolata una strada del centro di Foggia, sono ancora in tanti ad ignorarne la storia.

Le Conversazioni proseguiranno sino a maggio con gli interventi di Francesco Andretta, che si soffermerà sui sindaci Alberto Perrone e Pellegrino Graziani; Massimiliano Monaco, che parlerà di Antonio Salandra, uomo di legge e di governo e Carmine de Leo, che incuriosirà il pubblico già a partire dal titolo scelto per il suo intervento: Foggia segreta.

Invariata la formula anche per questa edizione delle Conversazioni di Storia Locale: i frequentatori più assidui della biblioteca, appassionati di storia patria, infatti, proporranno un tema ad un pubblico di non addetti ai lavori, che avrà un  ruolo attivo e partecipe, dando vita ad una sorta di circolo, sempre aperto al contributo di tutti.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
1
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Campagna di Orientamento UniFg, ricomincia la lunga tournée che culminerà nei due "Open Day"

Articolo successivo

Taranto-Foggia, le probabili formazioni