Home»Eventi»Arisa alla 182^ festa patronale in onore di Maria SS. di Siponto

Arisa alla 182^ festa patronale in onore di Maria SS. di Siponto

Arisa calcherà il palco di Piazza Papa Giovanni XXIII a Manfredonia il prossimo 31 agosto (ore 22.30)

Saranno il talento artistico a tutto tondo e l’originalità di un variegato repertorio musicale a contraddistinguere il principale concerto della 182^ Festa patronale in onore di Maria SS. di Siponto. L’ospite che calcherà il palco di Piazza Papa Giovanni XXIII a Manfredonia il prossimo 31 agosto (ore 22.30), sarà Arisa che con il suo tour estivo è in giro in tutt’Italia. Ad annunciarlo sono l’Agenzia del Turismo ed il Comitato Festa patronale da diverso tempo al lavoro per garantire, nonostante le note difficoltà finanziarie dell’Amministrazione comunale, un congruo programma di appuntamenti civili e religiosi in onore della Santa Patrona della città.

Cantante, attrice, scrittrice, personaggio televisivo: il percorso artistico di Arisa ha molteplici diramazioni, tutte illuminate dal sole del talento (il suo palmares vanta già due vittorie a Sanremo e, nel 2015, del Festival della canzone italiana è stata anche co-conduttrice).  Tra le sue canzoni più celebri Sincerità (vincitrice Sanremo Giovani 2009), Malamorenò (Sanremo 2010), La notte (secondo posto Sanremo 2012),  Meraviglioso amore mio (2012), Controvento (vincitrice Sanremo 2014), L’esercito del selfie (2017).

La sua è indubbiamente una delle più belle voci femminili italiane, capace di emozionare anche i palati più fini. «Ha una voce composta e soave», ha detto il grande Lelio Luttazzi quando ha duettato con lei a Sanremo 2009. Maurizio Costanzo ha affermato che se dovesse affidare a un’ altra cantate italiana il brano “Se telefonando” (scritto con Ghigo De Chiara ed Ennio Morricone per Mina nel 1966) penserebbe subito all’interprete lucana. Anche Franco Battiato ha mostrato entusiasmo per le doti di Arisa e la invitò ad aprire alcuni suoi concerti.

Nell’ultimo anno, oltre che per numerose collaborazioni (con J-Ax e Fedez nell’album “Comunisti col Rolex”, con Takagi e Ketra per il singolo “L’esercito del selfie”, con Cristina D’Avena nell’album “Duets”, con Giovanni Caccamo a Sanremo 2018 per “Eterno”) Arisa ha prestato la sua voce a tre canzoni incluse in altrettante colonne sonore di film: “Ho perso il mio amore” (per “La verità, vi spiego, sull’amore” di Max Croci), scritta da Cheope, Federica Abbate e Giuseppe Anastasi; “Vasame” (per “Napoli velata”, ultimo film di Ferzan Ozpetek) scritta da Enzo Gragnaniello; e “Ho cambiato i piani” (per “Nove lune e mezza” di Michela Andreozzi), scritta da Niccolò Agliardi e Edwyn Roberts. Tre conferme di come la voce di Arisa sia capace di interpretazioni “narrative”, emozionanti e coinvolgenti.

Pur continuando a lavorare ai brani per il prossimo album di inediti, anche quest’anno Arisa non ha voluto far mancare la sua presenza dal vivo ai tantissimi che la seguono con grande affetto fin dal 2009, dall’anno del Sanremo di “Sincerità” e durante l’estate sta tenendo una serie di spettacoli in giro per l’Italia.

La carriera artistica di Arisa è una fulgida ascesa. Dopo aver vinto nel 2007 una borsa di studio come interprete presso il CET (Centro Europeo Toscolano, moderna scuola per autori, musicisti e cantanti) di Mogol, alla fine del 2008 è tra le due vincitrici del concorso canoro SanremoLab, che le consente l’ammissione al 59° Festival di Sanremo nella categoria Proposte.

A Sanremo 2009 Arisa presenta il brano “Sincerità” (composto dal fidanzato Giuseppe Anastasi, Maurizio Filardo e Giuseppe Mangiaracina), con cui vince. Durante la serata che vede la possibilità di esibirsi accompagnati da un ospite illustre, Arisa calca il palcoscenico assieme a Lelio Luttazzi.

L’anno seguente (2010) partecipa nuovamente al 60° Festival di Sanremo, questa volta nella categoria Big, presentando la canzone “Ma l’amore no”. Torna a Sanremo 2012 e questa volta arriva seconda con il brano “La notte”, su un podio tutto rosa, dopo Emma Marrone (vincitrice) e prima di Noemi. La manifestazione canora la vede protagonista nel 2014 quando vince con il brano “Controvento”.

L’anno seguente torna ancora a Sanremo, ma questa volta veste i panni della valletta: insieme alla collega Emma Marrone, affianca il conduttore del festival Carlo Conti. Anche nel 2016 torna a Sanremo, ma come cantante in gara, presentando il brano “Guardando il cielo”.

La discografia di Arisa si compone di 5 album in studio (Sincerità, Malamoreno, Amami, Se vedo te, Guardando il cielo), di un album dal vivo (Amami Tour) e di una raccolta del 2016, Voce – The Best of. Arisa è stata giudice della quinta, della sesta e della decima edizione di X Factor. In tv ha partecipato anche a Monte Bianco e a Victor Victoria – Niente è come sembra. Negli ultimi anni ha fatto successo anche al cinema, da attrice in alcuni film (tra cui Tutta colpa della musica, La peggior settimana della mia vita e Colpi di fulmine) e da doppiatrice in altri (Cattivissimo me 2 e 3).

 

1
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Foggia calcio, alle 17 presentazione dei nuovi acquisti

Articolo successivo

Rapinata farmacia in Via Telesforo a Foggia

Nessun commento

Lascia un commento