Home»Economia»La storia di Pasquale, il foggiano che ha rivoluzionato il mondo del Fantacalcio

La storia di Pasquale, il foggiano che ha rivoluzionato il mondo del Fantacalcio

Ai ragazzi foggiani, Pasquale lascia un consiglio: "non arrendetevi"

Oggi abbiamo il piacere di intervistare Pasquale Puzio, giovane foggiano emigrante, creatore di una famosa App per la gestione del Fantacalcio: Fantamaster

Ciao Pasquale, siamo felici di intervistarti poiché amiamo conoscere foggiani determinati, che non si sono arresi di fronte alle difficoltà del nostro territorio e hanno saputo raggiungere obiettivi e traguardi nella loro vita diventando cosi un esempio positivo per i propri concittadini.

– Raccontaci come è nata l’idea di creare un app per il Fantacalcio.

Ciao, e grazie per questa opportunità. Ero a Nizza (dove sono tuttora) durante il mio dottorato, e avevo conosciuto parecchi connazionali. Abbiamo quindi deciso di rispolverare una vecchia abitudine dell’adolescenza e abbiamo iniziato il nostro fantacalcio. Da buon ingegnere informatico, cercavo una buona app che mi fornisse tutte le informazioni necessarie, ma semplicemente non esisteva. Con un pò di incoscienza, mi sono quindi messo a svilupparla da me, era il Marzo del 2015. Dopo qualche mese di sviluppo (e varie notti insonni) mi sono reso conto che il risultato era più che soddisfacente, quindi ho deciso di pubblicarla sull’app store per iOS nell’Agosto dello stesso anno. Ed è così che è nata FantaMaster, che ad oggi conta più di 400.000 downloads solo in Italia!

– Quali sono le difficoltà che hai dovuto affrontare prima di poter esclamare “ce l’ho fatta”?

Beh, davvero tante, la lista è lunghissima. E tuttora devo affrontare difficoltà, che a me piace chiamare sfide, tutti i giorni. Sicuramente quella principale è stata dover far fronte all’incremento repentino e inaspettato di utenti riuscendo comunque a garantire un servizio di qualità. Conciliare poi tutto questo con un lavoro full-time e la vita privata è stato davvero impegnativo (quante notti insonni)!

– Sappiamo che attualmente lavori a Nizza, sogni un giorno di poter ritornare a Foggia?

A chi non piacerebbe poter tornare da “vincitore” nella propria città natale. Dopo tutto ho lasciato tantissimi amici e tutta la mia famiglia.

– Ti piacerebbe, magari in futuro e sperando che le cose vadano per il verso giusto, poter dare un aiuto concreto ai tuoi concittadini investendo nel tuo territorio?

Senza dubbio! Forse sarò un sognatore ma, nel mio piccolo, avere la possibilità di fare qualcosa di buono per i giovani foggiani e per l’economia del territorio mi renderebbe estremamente orgoglioso.
FantaMaster si accinge a diventare una realtà importante nel proprio settore, e in fase di espansione terremo sicuramente conto anche di questo aspetto.

– Quali sono i consigli che vorresti dare ai tuoi concittadini e in cosa, secondo la tua esperienza, Foggia e i foggiani potrebbero migliorare?

I consigli che mi sento di dare ai Foggiani sono gli stessi che darei a qualsiasi giovane: nella vita esiste anche la fortuna ma niente vi verrà regalato, quindi studiate, lavorate duro, impegnatevi e vedrete che le soddisfazioni non mancheranno.
Secondo me a Foggia, fortunatamente non sempre, manca proprio questa cultura. Vedo troppo spesso i miei coetanei adagiarsi in attesa di un’opportunità che non arriverà mai. Quando si è molto bravi in qualcosa, di qualsiasi cosa si tratti, la vita sa essere generosa.

– Concludiamo infine con la solita domanda di rito: cos’è per te Foggia?

Rischierò di sembrare scontato, ma per me Foggia rappresenta tutto. Nel bene e nel male, le esperienze che ho avuto prima di partire mi hanno permesso di essere la persona che sono oggi. Inoltre, mi sento di poter dire che nelle persone Foggiane trovo spesso delle qualità umane che difficilmente si trovano altrove.

iOS https://itunes.apple.com/it/app/fantamaster-probabili-formazioni/id981163839?mt=8
Android https://play.google.com/store/apps/details?id=com.puzio.fantamaster&hl=it
Sito web http://www.fantamaster.it/

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Brusca frenata, stop del Foggia a Taranto. 2-0 allo Iacovone

Articolo successivo

Concorso di idee per la riqualificazione urbana di due aree della città di Foggia