Home»Economia»A Foggia nasce ANABIO Puglia: “sosteniamo il vero biologico”

A Foggia nasce ANABIO Puglia: “sosteniamo il vero biologico”

Danilo Lolatte, direttore regionale CIA Agricoltori Italiani Puglia, ha ufficializzato la nascita di ANABIO Puglia, nuovo strumento operativo per rappresentare le esigenze di quelle aziende agricole che si dedicano o si dedicheranno all'agricoltura e agli allevamenti biologici.

Favorire gli sforzi compiuti dai produttori del vero biologico; promuovere azioni che sostengano la redditività di un comparto in grande espansione, soprattutto nel Sud Italia; rafforzare gli strumenti di contrasto alle contraffazioni e all’Italian Sounding: sono questi gli indirizzi strategici che ANABIO, l’Associazione Nazionale Agricoltura Biologica, e CIA Agricoltori Italiani di Puglia hanno indicato come base di sviluppo per il comparto nel workshop nazionale che si è svolto a Foggia, nell’auditorium della Biblioteca Magna Capitana, nei giorni scorsi.

La giornata è stata aperta dalla Direzione Regionale della Cia Puglia, presieduta dal presidente regionale di CIA Puglia Raffaele Carrabba, chiamata a discutere ed affrontare importanti questioni che interessano l’agricoltura pugliese, tra le quali anche l’emergenza Xylella la Legge Anti-Caporalato. A seguire, si sono tenuti prima il workshop sulla “Determinazione dei costi di produzione dell’olio d’oliva extravergine biologico, del grano duro biologico, e tracciabilità delle filiere”; poi la tavola rotonda intitolata “Garantire il giusto prezzo ai produttori biologici”.

NASCE ANABIO PUGLIA. Proprio a Foggia, al termine della tavola rotonda, Danilo Lolatte, direttore regionale CIA Agricoltori Italiani Puglia, ha ufficializzato la nascita di ANABIO Puglia, nuovo strumento operativo per rappresentare le esigenze di quelle aziende agricole che si dedicano o si dedicheranno all’agricoltura e agli allevamenti biologici. Anche in Puglia il biologico sta registrando importanti performance, con un aumento nell’ultimo anno dell’11% della superficie coltivata a biologico e del 19% in termini di crescita di consumo dei prodotti biologici. Con oltre 190.000 ettari di superficie coltivata a biologico, infatti, e più di 7mila operatori certificati, la Puglia è tra le prime regioni in Italia per importanza nel settore. E’ la seconda regione in Italia per superficie destinata a biologico e la terza per numero di operatori.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Max Giusti al Teatro del Fuoco con "Pezzi da 90"

Articolo successivo

Scomparsa di Umberto Veronesi: il ricordo dell'Università di Foggia