Home»Economia»Fismic Foggia, terminato il congresso dopo le primarie del Sindacato

Fismic Foggia, terminato il congresso dopo le primarie del Sindacato

Alla guida della FISMIC, in Capitanata, Giuseppe Danza, con Antonio Cringoli, Vincenzo Fiscarelli e Gabriele Nido

Spazio al cambiamento”: questa la frase chiave del X Congresso territoriale della FISMIC di Foggia, che si è svolto martedì 7 marzo alla presenza del Segretario Generale FISMIC Roberto Di Maulo.
Trenta interventi, un centinaio di partecipanti, numerose presenze femminili e tanto entusiasmo per questo evento importante del sindacato autonomo dei metalmeccanici aderente alla Confsal, che ha visto anche le partecipazione dell’Assessore Regionale al Bilancio Raffaele Piemontese, che ha detto: “Nel Mezzogiorno stiamo pagando l’incapacità negli anni precedenti di fare programmazione, per questo la politica deve trovare un’intesa con chi vive la realtà quotidiana e la FISMIC ha questo radicamento nel territorio”.
Le tesi congressuali sono state affidate al Segretario Giuseppe Danza, uno dei più giovani di Italia, neo-eletto a 30 anni dalle Primarie per guidare la FISMIC in tutto il territorio della Capitanata. Con lui in Segreteria ci saranno Antonio Cringoli, Vincenzo Fiscarelli e Gabriele Nido.
A presiedere i lavori, il Segretario della Macroregione Antonio Zenga, che guiderà invece la compagine FISMIC in Puglia e Basilicata, che lascia a Danza un sindacato in evoluzione e in crescita, in termini sia quantitativi che qualitativi.
Il Segretario Generale dell’organizzazione Roberto Di Maulo ha commentato: “Questo è il 3° Congresso a cui partecipo a Foggia e mai prima d’ora avevo trovato tutto questo entusiasmo, questi numeri e una tale partecipazione. Ora finalmente la compagine è unita ed è pronta a lavorare in squadra, come una grande famiglia”.
Durante l’evento, è giunta da Ginevra la notizia delle dichiarazioni dell’amministratore delegato di FCA Sergio Marchionne che, al Salone dell’Auto, ha annunciato: “Sevel sta bene almeno fino al 2020”, rassicurando sul futuro di joint-venture e produzioni e sottointendendo, di conseguenza, una tranquillità produttiva anche per lo stabilimento foggiano FPT – ex Sofim, nel prossimo triennio.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+
Articolo precedente

Distrutta auto ex direttore Ataf Dicecca. La solidarietà di Landella

Articolo successivo

Stalker ai danni di una donna di Ordona, arrestato giovane marocchino