Home»Economia»Foggia, arrivano i contributi per i canoni di locazione

Foggia, arrivano i contributi per i canoni di locazione

Le famiglie foggiane potranno usufruire di un aiuto sui canoni di locazione per l'ammontare di un milione di euro. A beneficiarne, 1091 famiglie residenti in Capitanata

Quest’anno il regalo di Natale è arrivato in anticipo per 1091 famiglie residenti in Capitanata: il Comune di Foggia è entrato in possesso, grazie alla delibera della Regione Puglia, della somma di un milione di euro destinata al sostegno delle famiglie foggiane in difficoltà con i canoni di locazione.

I contributi per i canoni di locazione messi a disposizione dalla Regione Puglia ammontano precisamente a 1.028.393 euro e andranno così a rimpolpare le casse comunali per contrastare il fenomeno dell’emergenza abitativa che da tempo affligge la città di Foggia.

A questi fondi, vanno aggiunti altri 14 milioni di euro, che saranno ripartiti tra 38 comuni della provincia. Le misure adottate fanno riferimento ai canoni di locazione versati durante l’anno 2013.

Contributi canoni di locazione, un aiuto per le famiglie in difficoltà

Una buona notizia per le tante famiglie che da tempo attendevano un aiuto da parte delle istituzioni. Raffaele Piemontese, assessore Regionale al Bilancio, si è detto soddisfatto del lavoro svolto e ha voluto sottolineare l’impegno delle istituzioni a battersi per dare assoluta priorità a questi trasferimenti che servono a soddisfare il primario bisogno sociale legato alla casa.

L’emergenza abitativa è da tempo ormai al centro di un aspro dibattito tra cittadini e istituzioni locali; solo alcuni giorni fa, infatti, gli abitanti della zona del Salice Nuovo sono scesi in piazza e hanno dato vita ad una protesta dinnanzi al comune di Foggia arrivando a bloccare le strade del centro cittadino con l’ausilio dei cassonetti della spazzatura.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

1 Commenti

  1. Silvio
    12 dicembre 2015 a 13:07 —

    Finalmente una buona notizia 🙂

Lascia un commento

Articolo precedente

Natale alla Libreria Kublai di Lucera, tra scrittori esordienti ed editori indipendenti

Articolo successivo

Porte aperte al Carmine Vecchio con la mostra di Nicola Liberatore